Hillary Clinton: annullati due giorni di campagna presidenziale

News

Hillary Clinton: annullati due giorni di campagna presidenziale

Hillary Clinton: annullati due giorni di campagna presidenziale
Hillary Clinton: annullati due giorni di campagna presidenziale

Hillary Clinton ha dovuto lasciare immediatamente la cerimonia per l’anniversario dell’11 settembre 2001 a New York, domenica, dopo un malessere dovuto ad una disidratazione.

Il suo medico personale ha annunciato che venerdì le era già stata diagnosticata una polmonite.

La sua presenza alla cerimonia dell’ 11 settembre mirava a consolidare il suo status presidenziale. Ma un “mancamento” ha compromesso il weekend già nero di Hillary Clinton, dopo il suo “stupido errore” sugli elettori di Donald Trump. Dopo un’ora e trenta minuti a Ground Zero, l’ex first lady ha raggiunto l’appartamento newyorchese di sua figlia Chelsea, ha dichiarato la sua squadra. Tuttavia è riapparsa sorridente, nella tarda mattinata, davanti alle telecamere, assicurando che si “sentiva bene” e salutando la folla. La candidata democratica ha annullato un viaggio programmato per lunedì e martedì in California, per una raccolta fondi.

Polmonite?

Su un video amatoriale dell’incidente che circola in rete e in televisione, Hillary Clinton perde l’equilibrio prima che il SUV nero su cui dovrebbe salire, sembra cascare per terra ma è recuperata dai suoi dipendenti.

Il medico che l’ha esaminata ha spiegato che la candidata aveva la polmonite, diagnosticata venerdì, ed era disidratata durante le cerimonie. Hillary Clinton “recupera rapidamente“, ha detto il dottor Lisa Bardack .

L’ équipe della campagna presidenziale della candidata non ha detto se Hillary Clinton dovesse andare, mercoledì, come previsto in precedenza, nel Nevada per altri eventi di raccolta fondi.

“Il carro pietoso”

L’episodio dovrebbe essere “pane per i denti” di Donald Trump che, da mesi, sostiene che Hillary Clinton soffre di problemi di salute tenuti segreti, cosa che la rende inadatta per l’alta funzione. L’incidente è avvenuto il giorno dopo delle scuse della ex segretaria di Stato, la quale ha ricevuto una valanga di critiche per le sue osservazioni sugli elettori del suo rivale.

Venerdì sera, durante un evento di raccolta fondi a New York, davanti alle telecamere, Hillary Clinton aveva dichiarato che “per generalizzare grossolanamente, la metà dei sostenitori di Trump possono essere collocati nel paniere pietoso.” “Razzisti, sessisti, omofobi, xenofobi, islamofobi.

Sta a voi scegliere“. Di fronte a una polemica ormai nazionale, alle critiche della destra americana sul suo disprezzo e la rabbia di Donald Trump che garantisce che queste osservazioni le sarebbero costate molti voti, sabato, Hillary Clinton ha riconosciuto che “generalizzare grossolanamente non è mai una buona idea” e ha avanzato le sue scuse.

Molti commentatori politici hanno creato immediatamente un collegamento tra l’errore commesso da Hillary Clinton e l’ex candidato repubblicano alla presidenza del 2012, Mitt Romney, il quale disse, in un video rubato, che il 47 % degli americani erano degli assistiti, e che questo li avrebbe spinti a votare Barack Obama. Un’asserzione che aveva in gran parte destabilizzato la sua campagna. “Hillary Clinton ha appena avuto il suo momento 47%”. “Che cosa terribile avrebbe mai detto su così tanti americani rispettabili“, ha sottolineato Donald Trump su Twitter.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche