Hillary Clinton pronta a tornare in campagna elettorale

Prima Pagina

Hillary Clinton pronta a tornare in campagna elettorale

hillary-clinton-2

La candidata democratica Hillary Clinton è pronta a tornare alla campagna elettorale. Il malore a Ground Zero e il polmonite sono già ricordo.

Hillary Clinton sarebbe pronta a ritornare alla battaglia della campagna elettorale. Dopo il malore accusato durante la commemorazione per i quindici anni della tragedia dell’11 settembre, era stato reso noto che la candidata democratica alla presidenza Usa aveva la polmonite. Membri dello staff medico avevano spiegato che era già stata avviata una cura a base di antibiotici (la polmonite era stata in effetti stata diagnosticata venerdì, l’episodio a New York ha invece avuto luogo domenica), alla quale la Clinton stava reagendo bene.

Hillary Clinton sta meglio, pronta a tornare alla campagna elettorale

Ora è arrivata la notizia che Hillary Clinton starebbe già molto meglio e sarebbe pronta a riprendere il lavoro in campagna elettorale. Costretta in un primo momento ad annullare alcuni appuntamenti sulla West Coast, Hillary Clinton dovrebbe invece prendere parte già questa settimana a un gala del Congressional Hispanic Caucus Institute e una conferenza sulle donne afro americane, in entrambi i casi a Washington.

Intervenuta nel frattempo alla trasmissione Anderson Cooper 360, è stata la stessa Clinton a spiegare cos’è accaduto domenica a New York.

“Avevo un senso di vertigine e ho perso l’equilibrio per un minuto. Ma ho subito superato il momento. Appena ho potuto sedermi e bere un po’ d’acqua, immediatamente ho cominciato a stare meglio”.

L’appoggio incondizionato di Barack Obama: nessuno meglio di Hillary per la presidenza Usa

Nel frattempo arrivano da Philadelphia le parole del presidente Obama a sostegno di Hillary Clinton. “voglio davvero che venga eletta Hillary Clinton” ha detto Barack Obama, “ho corso contro di lei ed è stata dura, perché Hillary è una dura, è una che non molla mai”, “credo che non ci sia mai stato un uomo o una donna più qualificato di Hillary Clinton per essere presidente”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche