Holly e Benji: 30 anni fa la prima puntata

Gossip e TV

Holly e Benji: 30 anni fa la prima puntata

Holly e Benji: streaming, sigla, personaggi, episodi più belli
Holly e Benji: streaming, sigla, personaggi, episodi più belli

La serie animata “Holly & Benji” festeggia 30 anni. Ripercorriamo insieme i personaggi e le puntate di questa famosissima serie di cartoni animati.

Il 19 luglio 1986 andava in onda su Italia 1 la prima puntata di “Holly & Benji” che sarebbe diventato uno dei cartoni animati dedicati al calcio e tra i preferiti dei bambini nati in quel periodo. Il cartone animato in versione manga è stato creato nel 1981 da Yoichi Takahashi Captain Tsubasa e poi era stato trasformato in cartoon.

Nel cartone animato però furono aggiunte parti nuove rispetto alla storia del manga come ad esempio la parte del torneo di Parigi, sognata da Holly mentre era ricoverato in ospedale e ricordata dai suoi compagni in sala d’attesa, la notte prima della finale New Team-Toho (New Team-Toho). Holly ricorda, in sogno, che al termine del torneo delle elementari lui e i suoi amici/rivali erano stati convocati nella nazionale juniores per giocare i mondiali di Parigi.

In queste puntate la squadra di Holly affrontò avversarie fortissime come l’Inghilterra ai quarti e la Francia di Pierre in semifinale (in questa partita Holly segnò persino un’autorete) riuscendo però a batterle raggiungendo la finale dove affrontò la Germania di Schneider.

La Germania si portò in vantaggio di due reti ma il Giappone grazie alla sua grandissima determinazione riuscì a pareggiare. E proprio sul gol del 2-2 che si conclude il sogno di Holly.

La serie televisiva era formata da 128 episodi con protagonisti l’attaccante Oliver Hutton e il portiere Benji Price, compagni di squadra e avversari. A trent’anni dal suo debutto il piccolo schermo lo festeggia con i calciatori con la maglia azzurra che ricordano i loro episodi preferiti.

Tra le parole più significative quelle di Leonardo Bonucci che racconta: “Maniche arrotolate, infanzia difficile, capello lungo, coca cola sempre in mano, personalità da vendere e un tiro (quello della Tigre) che nemmeno un cannone avrebbe potuto scagliare più forte. Tanti bambini sognavano di diventare Holly o Benji, io invece sarei voluto diventare come Mark Lenders. Mi manca ancora il capello lungo e il tiro della tigre ma ci sto lavorando”.

Andrea Bertolacci invece ha dichiarato: “Il mio cartone preferito compie 30 anni! Da piccolo per ore sognavo di raggiungere il livello dei miei miti! Holly era il giocatore di maggior classe, ma a me piaceva un sacco anche Philip Callaghan, uno che si allenava sempre al massimo per dare il meglio di se!”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche