Holy Grail: la recensione di Ride The Void

Musica

Holy Grail: la recensione di Ride The Void

Holy Grail Ride The Void Label: Nuclear Blast
Voto 5/10

Sinceramente sono rimasto parecchio deluso da questo “Ride the void” degli Holy Grail. Si tratta di un lavoro abbastanza noioso con melodie che, talvolta, rasentano il fastidio. L’album è buon suonato, la produzione è buona, ma non basta. Sono le idee vincenti, a mio modesto avviso, che mancano. Altra cosa che manca è quella giusta dose di mordente deve avere un disco di heavy metal. Gli Holy Grail, invece, sembra abbiano badato di più a conquistarsi fette di pubblico tra i fan del metal core (non che si siano messi a suonare questo genere ma alcune soluzioni melodiche virano in quella direzione). Certi fraseggi, poi, sembrano rubati all’Alexi Laiho meno ispirato. Dopo questa recensione, non credo tornerò mai più ad ascoltare questo album.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...