Honor 7: prezzo e recensione COMMENTA  

Honor 7: prezzo e recensione COMMENTA  

Honor 7

Alla scoperta dei segreti di Honor 7, ancora oggi – a dispetto dei due anni di “anzianità” – uno dei migliori smartphone dell’azienda cinese.

Uscito nel marzo del 2015 – dunque ha ormai 2 anni pieni di vita, pur non dimostrandoli affatto, evento più unico che raro per un dispositivo elettronico, visto che per questo genere di prodotti un biennio corrisponde più o meno a un’era geologica -, Honor 7, pur non essendo più un prodotto di punta dell’azienda gemella di Huawei, rimane uno dei suoi apparecchi migliori tra quelli ancora oggi in circolazione. Lo dimostra la sua ampia diffusione anche al di fuori della Cina, nel cui mercato si è affermato come uno degli smartphone di maggior successo di sempre. All’epoca della sua uscita, Honor 7 costava 349 euro, mentre ora lo si può trovare a meno di 200 euro, o al massimo a poche decine di euro più di tale soglia (ad esempio su Amazon, che ne vende alcuni esemplari a 226 euro). Nelle righe che seguono, andremo ad analizzare meglio le caratteristiche e le principali qualità di questo device.

Come tutti gli smartphone che montano un sistema operativo Android, Honor 7 può essere soggetto ad aggiornamenti per quanto riguarda quest’ultimo: tuttavia, considerate le notevoli capacità perfomative dell’Android 5.0 Huawei Emotion UI 3.1 Lollipop che monta, si sconsiglia di scombussolare l’equilibrio software-hardware del device.

Per il resto, forte di un processore quad core da 2,2 GHz Cortex A53 o quad core da 1,5 GHz Cortex A53, di una RAM da 3 GB, di una memoria interna di 64 GB (ma esistono anche altre pezzature), di un touch screen dalla risoluzione di 1920 x 1080 pixel e di una fotocamera letteralmente fantascientifica (20 megapixel per una risoluzione di 5248 x 3936 pixel), Honor 7 rimane ancora oggi uno degli smartphone più interessanti per chi in questo tipo di dispositivi cerca soprattutto le funzioni accessorie.

Detto altrimenti: se cercate il dispositivo ideale per scattare foto ad altissima definizione, sufficientemente flessibile da consentire un utilizzo semplice e immediato e “tagliato” appositamente per postare foto a ripetizione su Instagram o Facebook, avete trovato il dispositivo che fa per voi.

L'articolo prosegue subito dopo

A dispetto persino degli apparecchi più giovani, più performanti sotto molti altri aspetti o con un hardware di fattura più recente.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*