I 10 terremoti più violenti del mondo

Guide

I 10 terremoti più violenti del mondo

22 maggio 1960 – Cile
Magnitudo 9.5
Uno dei terremoti più potenti al mondo con 4.485 morti e 2 milioni di persone senza casa. Il porto di Puerto Saavedra è stato distrutto in seguito allo tsunami, che ha causato $550m di danni in Cile e ha ucciso più di 170 persone.

28 marzo 1964 – Prince William Sound, Alaska
Magnitudo 9.2
Il golfo di Alaska è stato devastato dal terremoto Prince William che ha causato frane in Anchorage e ha raso al suolo molte isole. Lo tsunami ha raggiunto i 67 metri a Valdez ed è stato la causa di 128 morti e $311m di danni.

26 Dicembre 2004 – La costa del nord di Sumatra
Uno tsunami spaventoso che ha coinvolto 14 paesi compresi Asia e Africa. L’Indonesia è stata la regione maggiormente colpita con circa 230.000 morti e molte delle vittime, ancora disperse. Le comunità più povere hanno perso il loro commercio che si basava sulla pesca.

4 Novembre 1952 – Kamchatka
Magnitudo 9
La penisola vulcanica russa che si trova vicino all’epicentro del terremoto, anche se sono state le coste Hawaiane a essere maggiormente colpite.

13 Agosto 1868 – Arica, Peru (now part of Chile)
Magnitudo 9
Le Hawaii hanno sentito la forza del terremoto, ma è la città di Arequipa ad aver avvertito i maggiori danni con 25.000 morti.

Il terremoto è stato sentito anche a La Paz, in Bolivia.

27 Febbraio 2010 – off Bio-Bio, Chile
Magnitudo 8.8
La regione intorno a Concepciòn è stata registrata come il centro sismico dal XVI secolo, ma poche zone sono state devastate come lo tsunami che ha coinvolto le coste del Pacifico causando 521 morti.

13 gennaio 1906 – costa dell’Ecuador
Magnitudo 8.8
il terremoto ha generato uno tsunami che ha causato la morte tra 500 e 1500 persone.

1 Novembre 1755 – Lisbona
Magnitudo 8.7
La distruzione totale di Lisbona e la morte di un intero quartiere sono stati causati da un terremoto in seguito a uno tsunami. Lo stesso Voltaire ha scritto un poema riguardo al terremoto.

15 Agosto 1950 – Assam-Tibet
Magnitudo 8.6
Circa 70 villaggi sono scomparsi in seguito a un terremoto il cui epicentro era nella zona del Tibet, ma ha causato molti disastri nella zona di Assam, in India provocando la morte di 1526 persone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*