I 5 ruoli femminili più passivi della storia del cinema

Cultura

I 5 ruoli femminili più passivi della storia del cinema

Il giornale inglese The Guardian ha stilato la top five dei cinque ruoli femminili meno caratterizzanti e più sottomessi alla figura maschile nella storia del cinema. In pole position troviamo l’attrice Amanda Seyfried con la sua recente interpretazione in Cappuccetto Rosso Sangue . Il suo personaggio appare infatti abbastanza statico: la sua unica reazione è quella di rimanere in attesa o di essere mangiata dal lupo o di essere salvata dalle fauci quest’ultimo. Al secondo posto troviamo l’attrice bionda ne Indiana Jones e il tempio maledetto. Viene appunto segnalata i questo modo (come tutte le altre che proseguono la lista): senza nome dell’attrice, ma solo tramite l’interpretazione. Al terzo gradino la bambina imperatrice ne La storia Infinita, al quarto Bella della serie Twilight e all’ultimo posto Bottondoro del film La Storia Fantastica (altro must degli anni 80).

In effetti va detto che tutti questi ruoli sono contraddistinti da una forte passività della protagonista femminile: rimane sempre in attesa che qualcuno la salvi e non sembra capace di farlo da sola.

E voi? Cosa ne pensate di questa top five? Chi aggiungereste?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche