I bagni caldi sono utili per le eruzioni cutanee? COMMENTA  

I bagni caldi sono utili per le eruzioni cutanee? COMMENTA  

L’acqua calda apre i pori mentre l’acqua fredda li chiude. A seconda della gravità dell’eruzione cutanea, la temperatura può alleviare o aggravare la condizione della pelle, calmandola o facendo in modo che si diffonda.

Acqua calda

L’acqua calda crea vapore che apre i pori. La sudorazione ne è un esempio. L’acqua più calda rispetto alla temperatura corporea aiuta ad eliminare le impurità della pelle. Fare un bagno caldo può aiutare ad eliminare temporaneamente un’eruzione cutanea. Anche l’acqua bollente rilassa la pelle, quasi quanto una sauna.


Acqua fredda

L’acqua fredda al contrario chiude i pori. Molti affermano che i bagni freddi siano benefici per la salute. Women’s Healthcare afferma che l’acqua fredda “può temporaneamente alleviare le irritazioni cutanee come punture d’insetti e dermatiti lievi.” L’acqua calda inoltre fa in modo da espandere le particelle, mentre l’acqua fredda le restringe, rendendo possibile l’interruzione dell’eruzione cutanea.


Bagni nei fiocchi d’avena

Vi sono stati molti dibattiti riguardo le proprietà curative dei fiocchi d’avena. Granny Med è d’accordo sul fatto che “si legano alla pelle, idratando la pelle e ammorbidendola…

inoltre leniscono la pelle e la proteggono, procurando sollievo dal prurito.” Sciogliere l’avena in acqua calda, fare il bagno, quindi risciacquare con acqua fredda per calmare la pelle irritata.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*