I benefici della bevanda al baobab COMMENTA  

I benefici della bevanda al baobab COMMENTA  

Che la polpa del frutto, i semi, le foglie e le fibre di questa pianta africana (nota come “albero farmacista”) aiutino a prevenire i radicali liberi, a combatterne la formazione e a “neutralizzarli” ormai è un dato di fatto. La novità è che, per beneficiare di tali effetti antiossidanti, non è più necessario consumare i semi di baobab, ma si può semplicemente berne il succo.


Lo si ottiene dalla polpa del frutto di baobab, che viene mescolata con acqua e latte, ed eventualmente aromatizzato con vaniglia, cannella o fiori d’arancio. Il succo è una bevanda densa, da consumare fredda o ghiacciata, molto rinfrescante e tonificante, che dà una sferzata di energia grazie alla presenza di magnesio, caffeina e ferro.


I punti di forza del baobab sono: l’alto contenuto di fibre, di antiossidanti (in particolare provitamina A e vitamina C), di vitamine del gruppo B e di minerali. Un cocktail strepitoso per la pelle, che diventa più luminosa ed elastica. Infatti la vitamina C e la vitamina B2 sono antiossidanti, il calcio potenzia il metabolismo del collagene, mentre il fosforo e il potassio la nutrono.


Bevendo regolarmente il succo di baobab si può dare una mano ad un intestino capriccioso, evitare i gonfiori addominali e vincere i morsi della fame se si sta seguendo una dieta. Infatti, il mix di sostanze nutritive di questo frutto inducono il senso di sazietà, e quindi aiutano ad affrontare meglio un regime ipocalorico.

L'articolo prosegue subito dopo


Questa bevanda è indicata anche per vegetariani e vegani, perché è un integratore naturale di calcio, vitamina B12 e ferro, di cui spesso rischiano una carenza.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*