I benefici della dieta mediterranea

Guide

I benefici della dieta mediterranea

I buongustai attirati dai deliziosi sapori della dieta mediterranea scopriranno non solo il piacere di mangiare cibi freschi e nutrienti, ma anche i fantastici benefici associati alla tradizione culinaria dell’Europa meridionale. Priva di alimenti precotti, la dieta mediterranea è ricca di frutta e verdura, pesce, olio d’oliva e noci, una sana combinazione notoriamente utile per abbassare il rischio di morte per cancro e malattie cardiache.

I primi studi riguardanti gli effetti benefici della dieta mediterranea iniziarono negli anni ’50, quando si scoprì che i greci presentavano la minor incidenza di malattie cardiache in tutto il mondo occidentale. Infatti, la dieta mediterranea ideale si basa in realtà si basa sulla dieta greca tradizionale degli anni ’50, periodo in cui la popolazione greca consumava meno carne rispetto ad oggi e si nutriva prevalentemente di prodotti locali.

Un nuovo studio pubblicato nel febbraio 2013 sul New England Journal of Medicine conferma i precedenti studi che hanno provato che la dieta mediterranea abbassa il rischio di malattie cardiovascolari, attacco cardiaco e ictus.

Lo studio spagnolo ha scoperto che i grassi monoinsaturi contenuti nelle noci e nell’olio extravergine d’oliva hanno un effetto più benefico delle statine, che abbassano il colesterolo, per ridurre il rischio di attacco cardiaco. L’isola greca di Ikaria è stata proclamata “isola della longevità”. Gli isolani vivono in media 10 anni in più degli altri europei, e ciò è attribuito alla loro dieta autosufficiente, ricca di pesce e verdure e povera di carne. Il tè della montagna è prodotto con erbe selvatiche del luogo, i cibi vengono sempre cotti nell’olio d’oliva ed è molto apprezzato il vino rosso, privo di conservanti. Le erbe fresche, le verdure e la frutta sono ricche di antiossidanti efficaci nella prevenzione del cancro. Le alte temperature fanno si che venga consumata molta acqua a scapito di bevande ad alto contenuto di zucchero e di zuccheri sintetici.

Le insalate, condite con abbondante olio d’oliva, sono parte integrante della dieta mediterranea, come la frutta fresca di stagione.

La presenza di melograni, fichi, arance, pesche nettarine e limoni arricchiscono la dieta di vitamine e fibre, mentre le olive sono un alimento base utilizzato come spuntino o come condimento per diversi piatti. L’olio d’oliva viene utilizzato liberamente non solo per cucinare il cibo, ma anche in abbinamento a verdure cotte, piatti a base di formaggio o come salsa da consumare con il pane. L’olio d’oliva contiene acido oleico, che protegge da problemi gastrici e ulcera, e rallenta il processo di invecchiamento delle funzioni cerebrali, dei tessuti e degli organi vitali.

Il passaggio alla dieta mediterranea non apporta solamente incredibili benefici per la salute, ma è anche un eccellente modo per mantenere un peso nella norma e combattere l’obesità. Non è necessario trasferirsi in area mediterranea per condurre questa dieta; è sufficiente limitare il consumo di cibi conservati, frutta e verdura locale in grande quantità, preferire il pesce alla carne, e aggiungere olio d’oliva e vino rosso in quantità libere al proprio regime alimentare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*