I benefici dell’acqua di cocco

Guide

I benefici dell’acqua di cocco

Tra le celebrities è una vera e propria moda salutista: la bevono (soprattutto dopo una seduta di yoga o di ayurveda) Mischa Barton, Rihanna, Sarah Jessica Parker, Gwyneth Paltrow. E anche in Italia tanti Vip (come Naike Rivelli) hanno scelto di inserirla nella loro dieta quotidiana per dissetarsi in modo naturale e restare in forma. L’acqua di cocco è un ottimo disintossicante, che aiuta ad abbassare la temperatura del corpo, a rilassare stomaco e intestino, a bruciare grassi e fare tanta pipì. Dunque, indirettamente, rende anche la pelle più liscia e luminosa. L’acqua di cocco è il liquido che si trova all’interno del cocco fresco, quello ancora verde, ed è quindi ben diversa dal succo di cocco, ottenuto spremendo la polpa del frutto. E’ la bevanda più comune ai Tropici perché è molto dissetante, rinfrescante e apporta molte sostanze preziose per il benessere: vitamine, minerali, antiossidanti, enzimi ed aminoacidi.

Alle star di Hollywood piace perché contiene pochi grassi e pochi zuccheri, dà una sferzata di energia “pulita”, è antiage e con il suo effetto alcalinizzante aiuta a contrastare gli effetti di un’alimentazione spesso troppo ricca di cibi acidificanti.

Le ricerche condotte dal Coconut research center dicono che l’acqua di cocco può migliorare la circolazione del sangue e abbassare la pressione sanguigna. Infatti la Food and drug administration (Fda) negli Stati Uniti ammette che l’acqua di cocco può ridurre il rischio di ipertensione e ictus.

L’acqua di cocco è perfetta soprattutto in estate quando si fa sport. Infatti è un isotonico naturale, con la stessa concentrazione di Sali minerali del nostro sangue e con un contenuto di potassio e magnesio superiore rispetto agli integratori salini artificiali. Quindi, aiuta il corpo a recuperare velocemente i liquidi e l’energia persi in una intensa giornata calda o dopo l’attività fisica. La si può bere al naturale o nei cocktail (per esempio con ananas fresco e ghiaccio).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*