I benefici di dormire in una stanza fredda COMMENTA  

I benefici di dormire in una stanza fredda COMMENTA  

dormire al freddo

Dormire al freddo aiuta a mantenersi in forma e a sembrare più giovani

Forse non tutti sanno che la temperatura della stanza in cui dormiamo incide parecchio sul nostro organismo. Gli esperti dicono che bisognerebbe dormire in una camera la cui temperatura sia compresa tra i 15 e i 19 gradi: così facendo, il nostro corpo avrebbe una serie di benefici. Dormire al freddo, senza ricorrere a pesanti piumoni e coperte, diminuirebbe il rischio di diabete evitando anche di incorrere nei tipici disturbi legati al metabolismo. Dormire in una stanza piuttosto fredda consente di bruciare le calorie in eccesso e quindi a mantenersi in forma anche mentre si riposa. Altro vantaggio del freddo consiste nel contrastare gli effetti dell’invecchiamento. In risposta al raffreddamento, il corpo è portato a produrre elevati livelli di ormone della crescita, una sostanza anti-età che aiuta a farci apparire più giovani.


Gli studiosi inoltre, al contrario di come si potrebbe pensare, consigliano di dormire nudi: questa abitudine consentirebbe di produrre meno cortisone (ormone associato all’aumento di peso e allo stress). Se poi si dorme nudi insieme ad un’altra persona, i benefici sono ancora maggiori.

Stando ai risultati di una ricerca, i partner che dormono nudi nello stesso letto hanno una relazione più felice e appagante di chi invece preferisce dormire con il pigiama.

Questo perché, grazie al contatto con la pelle, il corpo produce l’ossitocina, un ormone che aumenta la salute ed il benessere sia fisico che mentale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*