I benzinai del comasco messi in ginocchio dalla concorrenza svizzera - Notizie.it

I benzinai del comasco messi in ginocchio dalla concorrenza svizzera

Economia

I benzinai del comasco messi in ginocchio dalla concorrenza svizzera

La corsa della benzina verde, non fa vittime solo fra i consumatori. Basta sentire quanto affermato da Daniela Maroni, presidente dei benzinai comaschi: «Per noi è un momento di preoccupazione grandissima, stiamo perdendo oltre il 50 per cento degli incassi». L’arcano è presto spiegato: il prezzo sempre più alto dei carburanti, spinge moltissimi automobilisti a varcare il confine, che si trova a due passi, per rifornirsi a prezzi notevolmente inferiori. In zone come questa, che è poche centinaia di metri dal confine, alla scelta di utilizzare mezzi di trasporto alternativi, si aggiunge l’opzione assicurata dalle pompe svizzere, con grave danno per chi opera nel settore. Già negli anni passati, il raffronto tra Comasco e Canton Ticinoha vissuto momenti altalenanti, nel corso dei quali i vantaggi passavano da una parte all’altra del confine, con un minimo di salvaguardia per le pompe italiane che riuscivano comunque a far fronte alla situazione. Oggi, ogni equilibrio è saltato, a causa della folle corsa dei prezzi che sta spingendo masse sempre crescenti di consumatori a scegliere la Svizzera, per non rimanere schiacciati da prezzi che hanno portato la macchina a trasformarsi in un prodotto di lusso che sta a poco a poco travolgendo le delicate economie familiari di chi si trova nelle fasce sociali più esposte.

La conclusione, amarissima, spetta ancora a Daniela Maroni: “È vero che ogni cittadino italiano dovrebbe fare un gesto di coscienza, perché l’aumento delle accise è rivolto a salvaguardare una situazione comune, ma si deve anche capire la difficoltà di chi non può fare a meno di utilizzare l’auto, e allo stesso tempo ha difficoltà ad arrivare a fine mese.” Come non essere d’accordo?

Pompe di benzina
Pompe di benzina

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche