I danni del mercato del falso COMMENTA  

I danni del mercato del falso COMMENTA  

Il fatturato del mercato del falso in Italia ha un valore stimato di  6,9 miliardi di euro. I settori piu’ colpiti sono l’abbigliamento e gli accessori (2,5 miliardi di euro), il comparto cd, dvd e software (1,8 miliardi di euro) e i prodotti alimentari (1,1 miliardi di euro). La stima emerge da una ricerca realizzata dal Censis per il Ministero dello Sviluppo Economico sull’impatto della contraffazione sul sistema-Paese.

Leggi anche: Incassi al botteghino: il 2015 è l’anno della ripresa per Cinema e Teatro

L’impatto della contraffazione sull’economia legale, afferma lo studio, e’ pesantissimo. Se i prodotti contraffatti fossero venduti sul mercato legale si avrebbero 13,7 miliardi di euro di produzione aggiuntiva, con conseguenti 5,5 miliardi di euro di valore aggiunto.

Leggi anche: Giubileo della Misericordia: il Papa apre la Porta di San Giovanni in Laterano

La produzione aggiuntiva genererebbe acquisti di materie prime, semilavorati e servizi dall’estero per un valore delle importazioni pari a 4,2 miliardi di euro.

E la produzione complessiva degli stessi beni in canali ufficiali assorbirebbe circa 110.000 unita’ di lavoro a tempo pieno.

Fonte-: AGI

Leggi anche

Italia in bolletta: il 60% non paga il mutuo o l'affitto
Economia

Italia in bolletta: il 60% non paga il mutuo o l’affitto

In Italia aumentano le famiglie che non riescono a pagare la rata del mutuo e dell'affitto. Il numero di chi non arriva fine mese ha toccato il picco massimo degli ultimi 11 anni.   Circa il 5,4% delle famiglie italiane non paga regolarmente la rata del mutuo o la quota dell’affitto. Sempre più italiani  in `bolletta´, un valore che è cresciuto notevolmente e che nel 2015 ha raggiunto il livello massimo del decennio. Questi i risultati dell'indagine all'Istat sulle condizioni di vita, un indagine che evidenzia chiaramente che il 60% degli italiani fa fatica a effettuare regolarmente i pagamenti e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*