I dipendenti della Cm Consit Spa si ribellano alla loro condizione di precariato COMMENTA  

I dipendenti della Cm Consit Spa si ribellano alla loro condizione di precariato COMMENTA  

E? partita l?agitazione dei dipendenti della Cm Consit Spa, azienda presente sul territorio campano che ? si occupa della gestione dei sistemi informativi complessi degli Uffici Giudiziari campani, sia nel settore penale che in quello civile? come viene citato sul sito dell?azienda stessa www.consit.it.

?I suoi specialisti vengono dislocati sul territorio in maniera capillare e permanente, presso le Sedi dei Tribunali e delle Procure, dove svolgono tutte le attivit? di consulenza, assistenza tecnica e formazione del personale.

Lo svolgere di tali attivit?, consente alla Consit di acquisire un? ampia conoscenza delle vaste problematiche degli Uffici Giudiziari, pertanto, nel 1995 viene creata un?area di sviluppo software dedicata, che ha appunto il compito di realizzare applicativi per il Ministero della Giustizia.? (ww.consit.it).Una professionalit?, questa, che non viene ricompensata.

Anzi, tragico ? il dato secondo cui da ben 5 mesi questi lavoratori non percepiscono stipendio. Ecco il motivo per cui gli 80 dipendenti della Consit, dislocati in tutto il territorio campano, hanno deciso di rivolgersi al ministero per avere certezze concrete sulla loro situazione lavorativa.

L'articolo prosegue subito dopo

La vicenda ? stata portata all?attenzione del parlamento in quanto si va ad aggiungere alla situazione di precariato che tocca gli altri ottocento lavoratori degli uffici giudiziari del resto d?Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*