I fantasmi di Edimburgo, alla scoperta di Real Mary King’s Close

Viaggi

I fantasmi di Edimburgo, alla scoperta di Real Mary King’s Close

real mary king's close

Real Mary King’s Close: la città sotterranea di Edimburgo, infestata dai fantasmi dei suoi abitanti, morti murati vivi a causa della peste.

Edimburgo è una città ricca di storia, ma anche ricca di misteri. La zona di Real Mary King’s Close è considerata la zona più infestata dell’intera Gran Bretagna. Si tratta di una città sotterranea, fatta di vicoli stretti e bassi, chiamati closes, che si estende circa 25 metri sotto il livello del Royal Mile. In questa zona, tra il XVII secolo e il XIX secolo, scoppiò un’epidemia di peste, di conseguenza venne sigillata per contenere il contagio. Secondo la leggenda, i malati vennero murati vivi nelle loro case; quando i becchini dovettero portare via i cadaveri, furono costretti a fare a pezzi i cadaveri per poterli far passare dalle porte strette e trasportarli giù dalle ripide scalinate. Dopo tutte queste morti poco felici, la zona è ormai pesantemente infestata da fantasmi.

Negli anni successivi, si costruì sopra questa città, come a voler seppellire le tracce del tragico passato di Real Mary King’s Close. La zona è rimasta chiusa per decenni, fino a quando il comune non ha deciso di riaprirla per le visite. Da Aprile 2003 infatti, vengono organizzati tour regolari per far esplorare ai turisti i misteri che si celano tra i vicoli di Real Mary King’s Close, al costo di dieci dollari e cinquanta. Sono innumerevoli gli avvistamenti di fantasmi durante queste visite, anche se forse è complice la suggestione creata dalle guide e dal luogo in sé. Il pezzo forte della visita è la stanza di Mary, una donna vissuta realmente durante il XVII secolo. La donna visse a Edimburgo dal 1629 al 1644, quindi prima dell’epidemia di peste. Un’altra chicca è la casa della piccola Annie, situata sulla via principale di Edimburgo. Si dice che la casa sia infestata dal fantasma della bambina, che si aggira per la casa in cerca della sua bambola.

I visitatori lasciano simbolicamente dei soldi o dei giocattoli per calmare la bambina; le donazioni sono poi devolute al Sick Kids Hospital.

1 / 4
1 / 4
real mary king's close
AAB_7522spotlight
mary-kings-close-edinburgh
maxresdefault (1)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche