I fenomeni naturali più belli del mondo COMMENTA  

I fenomeni naturali più belli del mondo COMMENTA  

Il fenomeno dell’acqua fosforescente

Si verifica nelle acque dei Laghi Gippsland in Australia, ed è causato da un processo chiamato bioluminescenza. Quest’ultima è la produzione e l’emissione di luce da parte di organismi viventi come lucciole e pesci d’angelo. Nel 2009 una concentrazione insolitamente alta di microorgansmi bioluminescenti che emettono luce blu quando vengono disturbati, illuminò l’acqua con un luminoso blu fosforescente.


Il fenomeno insolito e spettacolare fu catturato dal fotografo Phil Hart.

Il fenomeno della cascata di fuoco

Questo fenomeno raro si può vedere una volta all’anno nel cuore del Yosemite National Park, e solo nelle giuste circostanze. Durante le ultime due settimane di Febbraio, al tramonto, quando il cielo è limpido, la cascata El Capitan’s Horsetail si trasforma in una cascata di fuoco. La vista spettacolare è creata dal riflesso della luce del sole che colpisce l’acqua della cascata ad un angolatura specifica.


Per vedere la cascata di fuoco, il sole che tramonta deve trovarsi esattamente ad un punto particolare nel cielo. Allora il sole colpisce la valle dello Yosemite alla giusta angolatura e illumina la parte superiore della cascata. Ciò accade solo durante le ultime due settimane di febbraio, quando il tempo è molto imprevedibile. Se piove o nevica, il sole non illuminerà la cascata.


La cascata stessa è stagionale, formata dalla neve che si scioglie in cima alla montagna. La neve si scioglie tra Dicembre e Gennaio, e se non rimane molta neve per la fine di Febbraio, non ci sarà nessuna cascata, e quindi nessun fenomeno.

L'articolo prosegue subito dopo


Il fenomeno dell’arcobaleno di luna

Le persone di solito non pensano agli arcobaleni come a qualcosa che si può vedere di notte. Ma è possibile. Il raro fenomeno accade solo poche volte l’anno, durante la luna piena. Sono una rara combinazione di una luminosa luna bassa, un cielo notturno sereno, e naturalmente pioggia nell adirezione opposta alla luna. Si formano nello stesso modo degli arcobaleni normali, raggi di luce rimbalzano contro le gocce di acqua sospese in aria.

Tuttavia, i colori degli arcobaleni lunari appaiono ad occhio nudo come sfumature di grigio. I colori ci sono, naturalmente, ma la luce notturna è troppo debole per stimolare i ricettori dei colori a occhio nudo. Fortunatamente, la fotografia ci permette di vederli.

Questo tipo di arcobaleni si può vedere solo in pochi luoghi della terra come le Hawaii.

Il fenomeno dei rotoli di neve

Sembrano balle di fieno fatte di neve. Si formano con della neve viscosa che ha una temperatura vicina al punto di scioglimento del ghiaccio. La neve deve essere anche abbastanza leggera per poter essere mossa dal vento. Il vento, a sua volta, deve essere piuttosto forte per muovere la neve e arrotolarla sul terreno, ma non troppo forte. Il terreno deve essere ricoperto da uno strato di ghiaccio a cui la neve non deve attaccarsi.

Il fenomeno delle nuvole tubolari

Le nuvole tubolari sono delle stupefacenti formazioni di nuvole che somigliano a dei tornado orizzontali. Si vedono di solito lungo il bordo di una tempesta che si avvicina. Sono formati da aria fredda. L’aria fredda, essendo più densa, scende e la calda, essendo più leggera sale. In certe condizioni quest’aria che scende può colpire il suolo in modo così violento da causare un’ondata di aria che avanza davanti la tempesta. Ciò colpisce l’aria calda, che si alza e si condensa per creare una nuvola. Nel mezzo di quest’onda avanzante, può apparire una nube tubolare, che può essere lunga anche mille km.

Il fenomeno dei pilastri di luce

Si vede di solito nelle regioni polari o nelle regioni che hanno lunghi inverni. Somigliano ai raggi di un laser, ma sono in realtà riflessi di luce di cristalli di ghiaccio esagonali.

Questi cristalli si trovano nelle nubi di ghiaccio e nella cosidetta polvere di diamante (nuvole a livello del terreno composte da piccoli cristalli di ghiaccio). Per potersi formare i pilastri di luce, i cristalli devono galleggiare in aria relativamente vicini al suolo. Se non c’è vento, i cristalli si orientano orizzontalmente. Questo crea un immenso piatto di ghiaccio in cui si riflette la luce. L’immagine riflessa sarà vista dall’osservatore come un pilastro di luce.

La costa di cappuccino

E’ un raro fenomeno naturale che trasforma le onde dell’oceano in una spessa schiuma di mare. La schiuma simile a quella di un cappuccino è creata da creature sottomarine decomposte e piante morte. Quando sono agitate da forti correnti formano bolle nell’acqua. La schiuma è portata a riva da forti tempeste.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*