I grandi capolavori del Corallo

Catania

I grandi capolavori del Corallo

I Coralli di Trapani del XVII e XVIII secolo. La mostra riunisce i capolavori assoluti dell’antica arte del corallo in Sicilia, al centro del Mediterraneo, luogo dove realizzazione di questi manufatti raggiunse l’apice della bellezza e della maestria artistico artigianale…

Orafo trapanese, Pendente con San Giovanni Battista, oro, corallo, smalti, perla - prima metà sec. XVII (ante 1647) - cm. 11 x 6,2

La mostra proposta a Palazzo Valle dalla Fondazione Puglisi Cosentino fino al 5 maggio 2013 a ingresso libero, riunisce i capolavori assoluti dell’antica arte del corallo in Sicilia, al centro del Mediterraneo, luogo dove realizzazione di questi meravigliosi manufatti raggiunse l’apice della bellezza e della maestria artistico artigianale.

Intorno al rosso prodotto della secrezione di carbonato di calcio di un polipaio composto dall’assembramento di esseri viventi che si sviluppano sul fondo del mare, a profondità talvolta non elevate e in colonie molto numerose, sono fiorite e si sono radicate infinite credenze, dovute alla doppia natura del corallo quale specie vivente e oggetto prezioso carico di valenze apotropaiche. Questa convergenza di interessi ha contribuito alla vera e propria “corsa al corallo” che ha rischiato di far scomparire le colonie più raggiungibili, oggi attentamente regolamentate e salvaguardate nelle aree marine protette e talvolta coltivate in appositi vivai subacquei.

Secondo la mitologia i coralli si formarono quando il sangue che sgorgava dalla testa recisa della Medusa venne a contatto con l’aria e si solidificò.

La loro forma ha suggerito il simbolismo dell’Albero, inteso come origine e asse del mondo e collegamento tra i diversi mondi, unione dei tre generi della natura, l’animale, il minerale e il vegetale, e della vita, simboleggiata dal rosso sangue.

Ma il corallo era soprattutto simbolo della bellezza e perfezione del Creato e per questo divenne la materia prima, insieme con l’oro, per preziosi, meravigliosi oggetti di culto, per arredi sacri e profani.

L’esposizione raccoglie realizzazioni in corallo esponendo collezioni inedite con le quali si può cogliere la fantasia e la creatività degli artisti che lo hanno utilizzato e lo utilizzano tutt’oggi. Gioielli, calici, ostensori, crocifissi, reliquari, presepi, scrigni, calamai, saliere si affiancano a elementi di arredo come specchiere, tavoli da gioco e cornici. Dalla produzione strettamente religiosa a quella manierista che raggiunse, la mostra documenta la meraviglia del Rosso Corallo.

Fondazione Puglisi Cosentino
via Vittorio Emanuele II, 122 (Palazzo Valle) – Catania
Orari di apertura: da martedì a domenica 10:00 – 13:00 e 16:00 – 20:00
Chiuso il lunedì
Ingresso gratuito

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*