I Led Zeppelin potrebbero essere pronti a scrivere nuova musica nel 2013 - Notizie.it
I Led Zeppelin potrebbero essere pronti a scrivere nuova musica nel 2013
Guide

I Led Zeppelin potrebbero essere pronti a scrivere nuova musica nel 2013

Anche se si sono ufficialmente sciolti dal 1980, i Led Zeppelin hanno avuto l’anno più trionfante della loro carriera nel 2012.
I membri che sono sopravvissuti — Jimmy Page, Robert Plant, e John Paul Jones — si sono riformati nel gruppo lo scorso anno per preparare e promuovere il rilascio del CD/DVD del concerto di Londra della reunion nel 2007, e hanno anche in programma un film (“Celebration Day”). I fan e i critici hanno risposto con grande speranza alle voci di un possibile album di reunion o di un tour e ora hanno l’acquolina in bocca.

La band è stata onorata anche dal Centro Kennedy e dal Presidente Barack Obama lo scorso mese, a Washington. Quando i tre anziani musicisti si sono seduti nella balconata, guardando una cavalcata di star come Foo Fighters, Lenny Kravitz, Kid Rock, e gli Heart che hanno fatto loro un tributo, Robert Plant è diventato visibilmente scioccato.

Lacrime sono state viste scendergli dagli occhi alla fine della struggente versione di “Stairway to Heaven,” eseguita da Ann e Nancy Wilson degli Heart. Il momento che ha fatto venire a tutti un groppo alla gola è stata l’ospitata a sorpresa dell’ultimo batterista Zeppelin, il figlio di John Bonham, Jason Bonham, che si è materializzato improvvisamente dietro il kit di batteria a metà strada, con il vecchio marchio distintivo di suo padre, il cappello a bombetta.

A nessuno dei membri dei Led Zeppelin era stato detto in anticipo che ci sarebbe stato anche Jason. Loro sono rimasti visibilmente stupefatti–e profondamente commossi–quando l’hanno visto prendere il suo posto sul palco. Anche Jimmy Page, un uomo che di solito non si fa sopraffare dalle emozioni, aveva una lacrima che gli scendeva sulla guancia.

Quel momento fa parte di uno dei tanti, nei recenti mesi, dove Plant e Page sono apparsi più uniti e in sintonia l’uno con l’altro, rispetto agli ultimi 15 anni, dopo il loro album in studio insieme (“Walking Into Clarksdale”).

Anche se i due hanno fatto solo un tour assieme negli anni ’90, John Paul Jones non venne incluso in queste creative imprese, cosa che ha creato tensioni nella famiglia Zeppelin.

Jones è stato invitato a raggiungerli all’ O2 Arena di Londra per la reunion del 2007, che divenne il “Celebration Day”. Durante le loro numerose apparizioni pubbliche insieme questo autunno, era evidente che il trio ha ristabilito la chimica e l’amicizia degli anni passati. Tutto sembra essere stato perdonato. Jones, Page, e Jason Bonham hanno dichiarato categoricamente che sono in favore di un album per una reunion e di un tour. Ma negli ultimi 5 anni, Plant si era opposto.

Però, dato il rinnovato spirito di squadra e i recenti commenti pubblici di Robert Plant, è probabile che abbia cambiato idea.

Può essere che Plant–che in passato ha sempre ripetuto di voler continuare nella sua carriera solista–stia diventando un po’ sentimentale e nostalgico dei Led Zeppelin? All’età di 64, forse è il tempo per una vittoria finale con i suoi vecchi compagni di gruppo.

Certamente Plant sembra più disposo a parlarne ora, rispetto agli anni precedenti.

“Se qualcuno vuole iniziare a scrivere qualche nuova canzone, io ci sono”, ha detto Plant a Dicembre.

Questo è un interessante cambiamento di tono per il cantante, che negli ultimi 5 anni ha semplicemente detto che era troppo impegnato con altri progetti per lavorare ancora negli Zeppelin.

Una reunion dei Led Zeppelin con del materiale nuovo e fresco, senza subbio sembra più auspicabile ora, molto più di prima. Ma diversamente dal concerto reunion del 2007, non bisogna aspettarsi che i Led Zeppelin eseguano una spassionata replica dei loro cavalli di battaglia. Resta assicurato il fatto che se non tornano insieme, sicuramente la canzone “non rimarrà la stessa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*