I libri? Spediamoli a scuola!!!

Libri

I libri? Spediamoli a scuola!!!

 

L’idea è semplice ed in questi tempi di tagli e di risparmi forzosi diventa perfetta. Cosa si fa? Bisogna entrare in una libreria, acquistare un libro e donarlo alla biblioteca di una scuola che da sola non ce la fa ad allargare il proprio patrimonio librario perchè le risorse economiche da destinare questo investimento non li ha. L’iniziativa “I Libri? Spediamo a scuola!!!” si propone per il secondo anno l’8 maggio con una giornata nazionale di sensibilizzazione, promossa dalla Sinnos Editrice. Vi aderiscono 95 librerie in decine di città. Il culmine sarà stamattina a Roma in piazza Montecitorio. A Torino, ad esempio, c’è un gemellaggio tra la Libreria dei Ragazzi di via Stampatori 21 e la biblioteca del multiculturale istituto Comprensivo Manzoni di San Salvario. Dalle ore 10 alle ore 19 autori e disegnatori si alterneranno in libreria e nel pomeriggio ci saranno anche il sindaco Fassino e l’Assessore alle Risorse Educative Pellerino.

L’obiettivo dell’evento è di coinvolgere scuole, librerie, cittadini di tutti i quartieri; in pratica una libreria indipendente (a Torino sono numerose) si collegherà con una scuola, i cittadini-azionisti acquisteranno il loro romanzo per ragazzi preferito o si faranno consigliare sulle ultime novità e li doneranno. Nell’ipotesi in cui la scuola possieda già i titoli , la libreria prepara un elenco di alternative al fine di poter sostituire i doppioni. La filosofia dell’iniziativa è che i clienti dei quartieri benestanti possano donare a scuole di quartieri meno fortunati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...