I love Murta: la Sagra della Zucca genovese

Cucina

I love Murta: la Sagra della Zucca genovese

Ogni anno, l’appuntamento nei primi due weekend di novembre a Murta è diventato ormai tradizione. Per quattro giorni, questa allegra frazione genovese si veste di arancione e diventa sede dell’allegra Sagra della Zucca. Nei vari stand si possono assaggiare le innumerevoli specialità: frittelle salate o dolci, focaccia, torta salata, ravioli, maltagliati, gli squisiti panini… tutto rigorosamente alla zucca, assieme ad un cono di caldarroste e ad una fettina di castagnaccio. Vi è poi l’esposizione di questo vegetale: i visitatori potranno votare la zucca più strana e quella più bella. Si può anche fare scorta di queste prelibatezze, ordinando i propri muffin, canestrelli, dolcetti al panificio del paesino. Quest’anno il tema della festa “Dalla A… alla Zucca”, alla sua ventinovesima edizione, è “ZuccheEXPO: gustose, semplici e salutari ricette della Tradizione”. Potrete, infatti, acquistare i ricettari e numerosi prodotti, oltre che partecipare alla pesca di beneficenza e vincere uno dei lavoretti fatti dai bambini della scuola elementare Doge Giovanni da Murta.

Per chi preferisce assaggiare dei piatti veri e propri, può provare a cercare posto in uno dei tendoni allestiti o sedersi nell’osteria “Da o Colla”.
Murta
È l’occasione perfetta per passare una giornata autunnale in serenità. Ideale per famiglie e anziani, ma anche per ragazzi e adulti! Si può raggiungere in macchina, ma i parcheggi sono limitati e perciò bisogna andare sul presto. Altrimenti il servizio degli autobus è molto efficiente, nonostante la grande quantità di persone: la linea del 74 parte dal centro di Bolzaneto e dalla stazione e arriva proprio davanti alla chiesa. Ci sono anche delle splendide passeggiate molto caratteristiche, perciò è bello anche tornare giù scendendo lungo le caratteristiche mattonate e sbirciando tra le case tutte decorate. Basta andarci una sola volta per rimanere incantati e non vedere l’ora che arrivi l’anno seguente. Perciò non perdetevela il 14 e il 15!
Zucca

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche