I luoghi di interesse in Piemonte


Il termine Piedmont in italiano Piemonte deriva dal termine latino e significa “ai piedi delle montagne”. E’ una delle regioni più montane d’Italia circondata dalle Alpi. E’ anche il secondo centro industriale d’Italia, subito dopo Milano ed essendo vicino al Po è l’ideale per i vini.

Leggi anche: Euro May day 2008 a Milano in Porta Ticinese

Torino:
è il capoluogo del Piemonte e per circa tre anni, nel 1860, è stata capitale d’Italia. Torino è la casa della Fiat, della Nutella, della Ferrero e della Lavazza. Alcuni degli scrittori più importanti, vedi Italo Calvino, hanno vissuto a Torino e l’hanno resa ancora più vitale. Il centro storico è molto importante, in quanto risale all’Unità d’Italia. Torino merita la visita anche per il Museo Egizio, il secondo dopo Il Cairo.

Leggi anche: Al Piper il ricordo di Valentina Giovagnini, con la partecipazione dei Petramante

Lago Maggiore:
la costa est è in Piemonte, mentre la ovest in Lombardia. A Stresa, una delle località del Lago, Hemingway ha trascorso alcuni periodi scrivendo. Altri luoghi di visita sono Villa Taranto, che ha un giardino botanico e Cannobio, un villaggio pittoresco al confine con la Svizzera.

Leggi anche: Venezia: più colore tra le strade

Le attività alpine:
proprio perché circondato dalle Alpi, si possono praticare sci e arrampicate. Il Sestriere è rinomato per le sue località turistiche e le piste da sci, così come il Monte Bianco, accessibile dal Piemonte.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche: Al Tunnel di Milano ritorna Brett Anderson

I vini:
tra i vini più conosciuti vi è sicuramente la grappa, ovvero il Nebbiolo, che è la base del Barolo, il Barbaresco e il Gattinara. Alcune delle città più importanti sono Alba, conosciuta per il tartufo, Barolo, Barbaresco, Gattinara, conosciute per lo spumante e i vini tipici.

Leggi anche: La domenica col Festival del mistero

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*