I mariti e la depressione post-partum COMMENTA  

I mariti e la depressione post-partum COMMENTA  

Molti mariti sono confusi e non sono sicuri di ciò che sta accadendo alle loro mogli nel periodo che segue il parto. Cominciano a chiedersi come mai le loro mogli possano improvvisamente diventare insolitamente infelici e diventare piano piano letteralmente una persona diversa. Non sono sicuri di cosa dire e cosa fare. Il loro rapporto è sempre sotto pressione costante. Molti uomini ammettono che la particolare attenzione di cui hanno bisogno mogli e bambini in questo momento li lascia emotivamente e fisicamente esausti.

Molti mariti non si rendono conto degli effetti che partorire un bambino può avere su una donna, ma la maggior parte delle persone non pensa a come questo possa influenzare il marito. Tutti tendono a concentrarsi solo sulla moglie, naturalmente si vuole fare in modo che la moglie riceva l’aiuto e il sostegno necessari, ma come fa un marito a sapere cosa dovrebbe fare e cosa dovrebbe dire? Alcuni matrimoni sono finiti per questa ragione.


È importante che i membri della famiglia diano al marito un po’ di supporto così come farebbero con la moglie. Aiutando lui aiuteranno anche sua moglie. Inoltre le donne che sono sotto cura medica hanno bisogno di un sacco di cura e di sostegno e possono richiedere fino a due anni per recuperare completamente ed uscire da questa forma di depressione. Se non gestita correttamente la depressione post-partum non fa soffrire solo i genitori ma anche i bambini.


È meglio quindi essere preparati, informandosi per sapere cosa fare, scoprire quali sono i sintomi e come si può capire se la moglie stia iniziando a sviluppare questa condizione. Può essere utile anche parlare con altri famigliari e amici sul tema, in quanto è possibile che uno di loro sia passato attraverso tutto questo e può dare alcuni consigli utili.

L'articolo prosegue subito dopo


Dato che i medici non sono sicuri della causa della depressione post-partum, non sono neanche sicuri di come prevenirla. I mariti devono essere pazienti, se si ama veramente la propria moglie si vuole fare tutto il possibile per sostenerla in questo momento molto difficile.

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*