I matrimoni piů belli del cinema

Guide

I matrimoni piů belli del cinema

Ecco i matrimoni piú belli del cinema.

1 “Il padrino”: di romantico non c’è nulla, ma quel festino da italo-americani miliardari mafiosi è un capolavoro dentro il capolavoro. L’atmosfera realistica, la ricostruzione filologica perfetta nel ritrarre un mondo e certi atteggiamenti ne fanno il matrimonio al cinema più amato anche dal pubblico maschile.

2 “Il laureato” in cui il giovane Benjamine fugge insieme ad Elaine dalla chiesa in cui lei si è appena sposata e senza un piano preciso salgono su un pullman dalla destinazione ignota: lei in abito da sposa, lui casual, restano in silenzio e fissano l’orizzonte, il loro futuro.

3 “La sirenetta”, quando Ursula, sotto mentite spoglie, sta per sposare il principe e allora volatili e animali marini di ogni sorta intervengono per ritardare le nozze.

4 Il matrimonio più atteso dagli spettatori di tutto il mondo è stato senza dubbio quello tra Carrie e Big. Ci sono voluti 10 anni, sei serie tv, delle sontuose nozze con tanto di annuncio a pagina 6 saltate all’ultimo momento e la costruzione di un armadio da sogno prima che i due protagonisti di “Sex and the city” coronassero il loro sogno.

5 “Il mio grosso grasso matrimonio greco”, la pellicola campione di incassi del 2002.

Toula (Nia Vardalos) e Ian (John Corbett) sono i Romeo e Giulietta del nuovo millennio, separati dalla diversa origine anagrafica ed ostacolati dalla famiglia della ragazza che sognava un marito greco ed ortodosso. Alla fine capirano tutti che amare significa accettare e condividere le differenze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*