I migliori esercizi per la salute delle ossa

Guide

I migliori esercizi per la salute delle ossa

La gente di solito raggiunge il picco di massa ossea all’età di 20 anni. Da lì in avanti le persone iniziano a perdere densità ossea, tuttavia, come i muscoli, le ossa possono essere ricostruite e condizionate. Coloro che fanno esercizio fisico regolarmente avranno una massa ossea migliore di quelli che non lo fanno: praticare esercizio fisico aiuta infatti a preservare la massa ossea e la salute delle ossa (e questi sono sinonimi di buona salute).

In generale, esercizi come camminare, fare jogging, fare le scale e tutti gli sport o in cui si sta in piedi camminando o correndo (come tennis, basket e calcio) contribuiscono a rinforzare le ossa. Anche gli esercizi che hanno a che fare con i pesi (es. sollevamento) sono un ottimo aiuto. Esercizi invece che non aiutano in questo senso sono il nuoto e il ciclismo: pur essendo degli ottimi esercizi cardio-vascolari, fanno poco per costruire la massa ossea.

Molti degli esercizi sopra citati però non sono adatti alle persone anziane, soprattutto se soffrono già di osteoporosi o hanno altri problemi di salute come ad esempio delle malattie cardiache.

Si può suggerire alle persone in avanti con gli anni di camminare: è probabilmente il migliore esercizio e il più semplice per loro; anche gli esercizi di resistenza in acqua sono ottimi sostituti. L’importante è trovare un esercizio di routine che sia piacevole. L’esercizio fisico può diventare un evento sociale in un club, in una palestra o in qualche centro commerciale, dove si può socializzare mentre ci si allena.

L’esercizio aiuta la salute in generale e contribuisce a mantenere flessibilità e coordinazione, che a loro volta aiutano a prevenire eventuali cadute che possono causare ossa rotte, fratture e tagli. L’esercizio a qualsiasi età rinforza la massa ossea e aiuta a mantenere le ossa sane. Tuttavia, l’esercizio di routine dovrà essere appropriato alla condizione sanitaria dell’individuo. Le persone con osteoporosi devono evitare esercizi ad alto impatto fisico e che coinvolgono flessioni e torsioni; semplici esercizi di stretching e movimenti blandi e rilassati saranno più adatti.

Ovviamente, prima di iniziare qualsiasi attività fisica di routine è consigliabile contattare il proprio medico, soprattutto se si soffre di osteoporosi, diabete, malattie cardiache o qualsiasi altra malattia grave.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*