“I misteri di Villa Brandi”, il nuovo thriller di Stefano Vignaroli COMMENTA  

“I misteri di Villa Brandi”, il nuovo thriller di Stefano Vignaroli COMMENTA  

Dopo lo scoppiettante romanzo d’esordio “Delitti esoterici”, Stefano Vignaroli, scrittore e veterinario marchigiano, è pronto a stupirci con il suo nuovo romanzo “I misteri di Villa Brandi”, un thriller che colpisce dritto alla giugulare e non molla fino all’ultima, intensa, pagina.

Leggi anche: Recensione libro “Ma tu balli salsa?!?”


La trama

E’ stata indetta una festa, a Jesi, in occasione dell’inaugurazione di una splendida villa del Settecento. Ma qualcosa va storto. Un grave attacco dinamitardo, apparantemente privo di movente, meticolosamente orchestrato. Tra i partecipanti c’è anche il Commisario in servizio al Distretto di Polizia di Imperia Caterina Ruggeri, da poco elevata al grado di Vice, che, miracolosamente illesa, tenterà fin da subito di fare luce sul caso, scoperchiando un complotto dalle dimensioni epocali che sembra affondare le proprie radici nelle antiche e controverse Logge Massoniche. Ed è così che, tra colpi di scena e indagini perdifiato, Stefano Vignaroli ci regala un romanzo che, meglio di qualunque altro, tratteggia i contorni di una Jesi affascinante e misteriosa.

Leggi anche: A Gubbio la II Edizione del Festival del Medioevo


I personaggi

Chi ha letto “Delitti esoterici” non potrà che provare gioia nel ritrovare gli stessi personaggi in questo nuovo romanzo. Caterina Ruggeri, donna dal carattere forte – ma anche madre premurosa, eroina intraprendente per la quale è inevitabile provare un istintivo moto di simpatia. Ma anche Stefano, suo immancabile compagno, che si rivelerà una guida fondamentale, in quanto grande conoscitore delle proprie terre, ai fini dell’indagine. Personaggi che lasciano il segno, rimanendo ben impressi nella mente, e che al termine del romanzo lasciano lo stesso senso di vuoto di un caro amico in partenza.


Passione per la storia

E’ quasi impossibile leggere un romanzo di questo autore senza provare il desiderio di approfondire gli argomenti trattati. Le pagine trasudano passione, una passione intensa per tutto ciò che ha a che vedere con la cultura e la storia, permettendo al lettore di gustare appieno, come si fa con un liquore pregiato, il gusto armonico e generoso di ogni suo particolare. Sono pochi, questo va detto, gli scrittori capaci di suscitare questo genere d’emozione, e Stefano Vignaroli appartiene al gruppo. Non prendere a mano almeno uno dei suoi romanzi costituirebbe un vero delitto, forse ancora più efferato di quelli presenti nei suoi thriller.

L'articolo prosegue subito dopo


L’autore

Stefano Vignaroli è nato il 7 Aprile 1959, nella sua amata Jesi, dove risiede tuttora svolgendo la professione di medico veterinario. Ha collaborato spesso con le Unità Cinofile della Polizia di Stato, maturando conoscenze indispensabili per la stesura dei suoi romanzi. “I misteri di Villa Brandi” è la sua seconda pubblicazione.

Filippo Munaro

 

Leggi anche

San Nicola Bari: vita e miracoli
Cultura

San Nicola Bari: vita e miracoli

Figura centrale nel campo dell'agiografia, San Nicola di Bari è uno dei santi più amati al mondo e il più importante tra X e XIII sec. Miracoli San Nicola di Bari nasce a Pàtara tra il 261 e il 280. Cresce all'interno del Cristianesimo e perde molto presto i genitori, ereditandone un cospicuo patrimonio. La sua natura caritatevole lo porterà a regalare ai poveri parte di questo e sarà anche all'origine del mito di Santa Claus. Nicola si trasferisce poi a Myra, dove diventa sacerdote e poi vescovo, alla morte del metropolita della città. Nel 305, durante le persecuzioni di Diocleziano, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*