I perchè della celiachia - Notizie.it
I perchè della celiachia
Wellness

I perchè della celiachia

La celiachia è una delle intolleranze alimentari più diffuse e in crescente aumento negli ultimi anni. I celiaci, per evitare problemi di salute che possono diventare anche gravi, devono eliminare totalmente il glutine dalla loro dieta: elemento che provocaconseguenze nocive all’organismo. Che cosa è la celiachia? Il termine deriva dal greco Koilia che significa ventre: quindi koiliakos significa riguardante il tratto intestinale. Per definizione la celiachia è una vera e propria malattia che provoca una reazione autoimmunitaria in cui a seguito di ingestione di molecole di glutine, gli anticorpi del soggetto in questione aggrediscono i villi intestinali provocando danni molto gravi. Chi sviluppa questa intolleranza- che è permanente- non può quindi assumere pietanze contenenti glutine (pane, pasta, pizza, biscotti). L’ingestione da parte di un celiaco di cibi che contengono glutine sviluppa una reazione immunitaria nell’intestino tenue che si infiamma e di danneggia causando l’incapacità da
parte del’organismo di assorbire le sostanze nutrienti e può portare a gravi carenze vitaminiche e nutrienti.

La celiachia è una malattia che può colpire sia gli adulti che i bambini ed è proprio questo il motivo per il quale questiultimi hanno bisogno di un’alimentazione appropriata.

La celiachia viene considerata una malattia autoimmune perché l’organismo aggredisce se stesso scambiando una propria parte per un agente dannoso. E’ permanente: significa che chi ne è affetto non può guarire ma solo evitare il problema controllando una rigida dieta. I sintomi possono presentarsi diversamente non solo nelle varie fasi delle vita, ma anche da soggetto a soggetto in quanto dipende dalla lunghezza del tratti dell’intestino colpito e dalla gravità del danno.

Oggi la celiachia colpisce la popolazione con un un’incidenza piuttosto alta: in Italia interessa circa un soggetto ogni 100-150 persone con un incremento del 9% anche il dato non è attendibile perché non sono compresi i casi non diagnosticati.

Il Ministero della Salute ha riconosciuto la celiachia come malattia sociale permettendo ai malati di avere una vita normale, ponendo rimedi ai molti problemi pratici, economici e psicologici che i celiaci e le loro famiglie devono affrontare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche