I Presepi piu’ belli da visitare con i bambini…

L’Italia, per tradizione, è il “Paese dei Presepi”, ed i bambini soprattutto ne sono affascinati. Dove ci sono i Presepi, spesso ci sono anche i Mercatini di Natale e altre manifestazioni davvero cariche di tanta, tanta emozione e splendore.

Leggi anche: Giovinazzo, spacciavano nella villa comunale tra i bambini

Un esempio è l’evento ” Candele e Candelara” che si terrà dal 4 all’8 dicembre 2010 a Candelara, in provincia di Pesaro, presso un antico borgo medioevale.

Leggi anche: Usa, madre mise figlia nel forno nel 2002: la ragazzina: “non la liberate”

Durante la manifestazione il paese intero sarà illuminato solamente dalla luce delle candele e tante sorprese per i bambini, inoltre sarà possibile ammirare, per la meraviglia e lo stupore di grandi e piccini, il presepe di ghiaccio e quello in ferro battuto ed entrare nell’Officina di Babbo Natale per imparare a fare candele e simpatici addobbi per l’albero di Natale.

Inoltre, sempre a Canelara i bambini potranno realizzare il loro sogno di incontrare Babbo Natale e consegnare direttamente la loro letterina.
Un altro mercatino natalizio molto caratteristico è quello di Trento che è stato aperto in data 20 novembre e proseguirà fino al 23 dicembre 2010, si tratta di uno dei piu’ famosi fra i mercatini del nostro Paese, inoltre, nel cortile del Museo Tridentino di Scienze Naturali, a pochi passi dai mercatini, si svolgerà l’appuntamento natalizio “Stelle e Stalle e re Magi”, dove i bambini potranno vedere ed accarezzare gli animali del presepe e grazie all’aiuto di astronomi, potranno imparare a riconoscere i fenomeni celesti che guidano i re Magi nel loro cammino verso Nazareth.

L'articolo prosegue subito dopo

Nel nostro Paese, il Natale, ha un sapore davvero particolare e tradizionale, grazie soprattutto al presepe, il primo sembra che sia stato proprio realizzato da S.Francesco, tant’è che oggi vengono ripresi alcuni fra i piu’ presepi che piacciono a tutti, specialmente ai bambini come il “presepe della Marineria” ambientato su piccole imbarcazioni, all’interno del Museo della Marineria di Cesenatico, caratterizzato da imbarcazioni colorate tipiche dell’alto e medio Adriatico ed il presepe di Manarola, uno tra i presepi piu’ conosciuti al mondo, realizzato su di un’area di 40000 metri quadrati con piu’ di 260 figure realizzate con materiale da recupero.
Anche la città di Rimini propone i suoi maestosi presepi, infatti sulla spiaggia di Torre Pedrera e sulla spiaggia di piazzale Boscovich, si potranno ammirare i due capolavori dei presepi di sabbia.
Insomma, se volete davvero divertire i vostri bambini e soprattutto insegnare loro il rispetto della tradizione natalizia, non vi resta che informarvi sui vari programmi delle vostre città ed andare alla scoperta di tutto il fascino e della magia del Natale.

Leggi anche

VACCINO BAMBINI.
Donna

Vaccino 2016: novità e calendario vaccinale

Siete interessati a fare il vaccino nel 2016? Ecco qui le novità e il calendario vaccinale annunciato dal Ministero della Salute. Il Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale per il biennio 2016-2018 porterà tante novità a partire dal piano scolastico. I genitori che iscriveranno un bambino a scuola dovranno presentare una copia del libretto delle vaccinazioni e se non sono state fatte verrà segnalato il caso alla ASL. Ci saranno inoltre delle sanzioni per tutti quei medici del Servizio Sanitario Italiano che non si faranno promotori delle vaccinazioni sconsigliandole. Dal 1° luglio 2016 sono in vigore i seguenti vaccini: ANTIMENINGOCOCCO: sarà introdotto Leggi tutto

2 Commenti su I Presepi piu’ belli da visitare con i bambini…

  1. Il presepe più bello che ho visitato è stato sicuramente quello di Gubbio in Umbria. Tutto il paese ospita nel proprio giardino di casa una sua rappresentazione a grandezza naturale. Vale la pena andarlo a visitare così potete ammirare anche il grandissimo albero di Natale costruito sulla montagna.

    • E’ vero, concordo, ne ho sentito parlare, anche una amica c’è stata con i bambini, ha detto che è stata un’esperienza indimenticabile da portare nel cuore, ha respirato la vera aria del Natale, ha detto che dopo tanti anni è riuscita finalmente a sentire lei stessa, e far capire, soprattutto ai bambini, il senso del Natale, la meraviglia, lo stupore…

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*