I rifiuti di Napoli a Imola. In arrivo 5 tonnellate di scarti

Bologna

I rifiuti di Napoli a Imola. In arrivo 5 tonnellate di scarti

Rifiuti

 «Di fronte a una crisi come quella che sta attraversando la Campania e di fronte alle difficoltà gravi che stanno vivendo quotidianamente i cittadini di quel territorio, la Regione Emilia-Romagna farà la propria parte, in un quadro di solidarietà nazionale».

Lo ha dichiarato il presidente della Regione Vasco Errani a proposito dell’emergenza rifiuti a Napoli, dopo che nei giorni scorsi in sede di Conferenza unificata è stata avanzata la richiesta da parte del Governo nazionale di un intervento da parte delle altre Regioni per un quantitativo pari a 60mila tonnellate complessive in tre mesi.
L’accordo che si sta definendo con la Regione Campania prevede la disponibilità dell’Emilia Romagna ad accogliere 5mila tonnellate di frazione organica umida, che è la parte dei rifiuti urbani che deriva dalla selezione meccanica che separa la parte umida da quella secca.
Per ragioni tecniche, e in particolare per facilitare la gestione e il controllo di tutte le fasi di trasporto, conferimento e trattamento, in collaborazione con Arpa Emilia Romagna i rifiuti provenienti da Napoli saranno destinati a un unico impianto, individuato in quello di biostabilizzazione aerobica di Akron (controllata di Herambiente spa) a Imola.

La scelta dell’impianto di Imola è avvenuta contando però sul fatto che, sottolinea viale Aldo Moro, il sistema impiantistico regionale si metterà a disposizione per consentire a Imola di operare, d’intesa con il Comune e la Provincia di Bologna, nelle migliori condizioni standard e senza alcuna forma di sovraccarico.
 

Questa organizzazione di sistema permetterà di trattare i rifiuti provenienti dalla Campania in condizioni di sicurezza e senza oneri per i cittadini, assicura la Regione. Attraverso Arpa verrà garantito inoltre il controllo dei rifiuti in partenza dalla Campania e in arrivo presso l’impianto di recupero. Sarà comunque prevista una compensazione economica per il territorio imolese chiamato a contribuire più di altri a questa operazione di solidarietà nazionale.
«Questo comportamento serio e responsabile ci consente di chiedere a Governo e a Campania di fare urgentemente le scelte indispensabili a risolvere localmente e definitivamente l’emergenza rifiuti», ha concluso il Presidente Vasco Errani.

Fonte by ilrestodelcarlino.it

Foto by scrivonapoli.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...