I sedici lavori che ci sono dietro alla vendita al dettaglio COMMENTA  

I sedici lavori che ci sono dietro alla vendita al dettaglio COMMENTA  

Chi lavora all’interno di un negozio al dettaglio come commesso e addetto alla vendita sa benissimo che c’è di più, oltre al semplice allestimento della merce negli scaffali e la scansione dei codici a barre al momento del pagamento alle casse.

Leggi anche: Zara Home assume Store manager

Ogni commesso svolge una moltitudine di ruoli, e sono almeno sedici i lavori incorporati in uno solo. Ovviamente, non assolutamente retribuiti!

  • Un tecnico informatico: può succedere che il dispositivo di cassa faccia le bizze.

    Leggi anche: Yves Rocher assume addetti vendita e altre figure professionali

    In questo caso bisogna tenere a bada un’eventuale fila di clienti che hanno fretta di pagare e andare via e cercare di sbloccare la situazione, magari dando un colpetto alla macchinetta sperando che riparta;

  • Un matematico: può capitare che alla cassa qualcuno ci chieda di fare due conti.

    Visto che siamo sempre abituati a conteggiare con l’ausilio della cassa, potremmo trovarci in seria difficoltà. Attenzione ad erogare sempre l’importo giusto!

  • Un esperto di lettura della mente: chi fa il commesso ed è addetto al pubblico deve spesso cimentarsi nella “lettura del pensiero” per capire realmente ciò che i clienti vogliono.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Non è facile, ma con il tempo e l’esperienza si può entrare in “telepatia” con alcuni clienti;
  • Un artista: in alcuni casi, se lavori presso un negozio di arredamento o di alimentari, ti verrà richiesto di costruire una piramide con le scatole di pomodori oppure di allestire con fantasia la camera da letto di un adolescente. Qualcun dovrà pur cimentarsi in simili imprese;
  • Un attore: avere la battuta pronta di fronte a persone che fanno reclami è davvero indispensabile, quindi esercitatevi anche in questo;
  • Un avvocato: un legale è sempre importante quando alcuni clienti si lasciano andare a considerazioni sul prezzo o sulla pubblicità ingannevole. Bisogna intervenire, darsi un tono, gonfiare il petto e ottenere rispetto proprio come farebbe un avvocato;
  • Un assistente di bambini: può succedere che alla cassa i piccoli si mettono a disseminare ogni cosa che hanno raccolto qua e là. E a noi ci tocca raccoglierle come facciamo a casa con i nostri bambini;
  • Un pulitore: capita sempre che qualcosa si rovesci e bisogna correre a pulire prima che un cliente caschi rovinosamente sul pavimento;
  • Un oratore pubblico: all’occorrenza un addetto alle vendite deve saper parlare con sicurezza ad un pubblico di ascoltatori;
  • Un giudice: in caso di necessità, un commesso può anche ergersi a giudice custode e depositario della legge. Soprattutto quando bisogna riportare l’ordine tra i clienti che dimenticano le buone maniere e le regole di civile convivenza;
  • Un banchiere: chi ha a che fare con la cassa deve sempre riuscire a far quadrare i conti. Che non si dica, insomma, che la cassa 12 fa più errori rispetto alle altre;
  • Un risolutore di problemi: il problem solving è una caratteristica che non deve mancare ad un commesso. Lavorare in un punto vendita è più faticoso di quello che si crede;
  • Top model: mai trascurare l’abbigliamento, un commesso deve essere il più possibile impeccabile. Attenzione ai particolari, anche quelli contano, e pure parecchio!
  • Una spia: anche se cisono gli addetti alla vigilanza, il commesso non deve mai perdere d’occhio i clienti perché potrebbero essere più furbi di lui. Facendo finta di mettere a posto gli scaffali, il commesso può girare e accertarsi che tutto sia al posto giusto, al fine di evitare spiacevoli sorprese;
  • Un consulente: ci vuole tatto e sensibilità per comunicare alcune cose ai clienti, ad esempio che il prodotto da loro desiderato non è più disponibile perché fuori produzione o che il voucher che possiedono è già scaduto;
  • Un insegnante: ad un commesso capiterà di fare anche questo, naturalmente senza alcun aumento di stipendio.

Leggi anche

finanziamento
Economia

Come trovare finanziamento più adatto con Miobando

Le possibilità di finanziamento per imprese, aspiranti imprenditori e liberi professionisti sono tante ma individuare quella più adatta non è facile. Quello della finanza agevolata risulta essere un mondo quasi inaccessibile per chi non è del mestiere. A semplificare la ricerca e ridurne i tempi arriva Miobando.it, una piattaforma web rapida e semplice da utilizzare che permette di trovare tra le opportunità di finanziamento promosse da enti regionali, nazionali e comunitari, quelle più adatte al proprio business e che garantiscano maggiori possibilità di successo ed evitando ore di estenuanti ricerche su internet. Miobando.it, è la soluzione proposta da Fimap, società Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. I sedici lavori che ci sono dietro alla vendita al dettaglio | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*