I sintomi del Morbo di Parkinson COMMENTA  

I sintomi del Morbo di Parkinson COMMENTA  

La sintomatologia può essere ricondotta a quattro differenti aspetti, riassumibili nei classici tremiti o tremori, nella rigidità degli arti e del tronco, nella brandicinesia, ovvero la lentezza dei movimenti e la difficoltà a cominciare l’atto motorio, ed infine nell’instabilità della posizione del corpo.

La diagnosi del Parkinson avviene alla presenza di almeno due dei sintomi sopra evidenziati: ne consegue, quindi, che possono esistere moltissime varianti del morbo, tutte però caratterizzate dalla cronicità del disturbo e del progressivo peggioramento dello stesso col passare del tempo.

I sintomi cominciano a insorgere quando le cellule presenti nella parte del cervello denominata sostanza nera muoiono e, a livello cerebrale, manca un importantissimo neuromediatore, la Dopamina; è proprio la Dopamina, infatti, il neurotrasmettitore normalmente incaricato di trasmettere gli impulsi tra i diversi gruppi di cellule: venendo a mancare, il corpo umano subisce delle modificazioni che si traducono nei sintomi sopra descritti.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*