I siti porno? Causano eiaculazione precoce e calo del desiderio COMMENTA  

I siti porno? Causano eiaculazione precoce e calo del desiderio COMMENTA  

La Società italiana di andrologia e medicina della sessualità (Siams) lancia un allarme: rischio di soffrire di eiaculazione precoce e calo del desiderio.

La causa? I siti porno.

Secondo i dati presentati dalla Siams, nella fascia di età tra i 14 e i 16 anni un giovane su quattro trascorre troppo tempo collegato ai siti porno.

Un eccesso che può causare (ed esprimere) dipendenza dal sesso e pornodipendenza. In 10 anni il numero di persone che naviga abitualmente siti porno è salito da 5 a ben 8 milioni (di cui il 10% è minorenne).

Come spiega lo psicoterapeuta Stefano Bovero, a dipendenza da sesso è un fenomeno noto e differisce dalla pornodipendenza che “appare come una particolare estensione autoerotica dello stesso aspetto compulsivo”.

La pratica dell’autoerotismo viene esasperata dalla pornografia che, precisa Bovero, favorisce il calo del piacere e del desiderio erotico verso un autentico oggetto d’amore.

E l’eiaculazione precoce segue la stessa logica, modificando la chimica cerebrale e risolvendo in retta l’incapacità relazionale del soggetto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*