Idea Vacanza: il Trekking letterario COMMENTA  

Idea Vacanza: il Trekking letterario COMMENTA  

Ripercorrere i luoghi dei grandi romanzi, oppure camminare con la guida degli scrittori. In Italia e all’estero sono tante le persone che scelgono una vacanza di questo tipo, all’insegna del legame tra  paesaggi naturali e letteratura. Passeggiare nella natura, con zaino in spalla e libro alla mano, è una delle attività più rilassanti e piacevoli dell’estate, e se hai fortuna il tuo autore preferito potrebbe farti da guida. Molti scrittori hanno tratto ispirazione proprio dal loro girovagare per scrivere i capolavori che li hanno resi famosi. Ci sono sentieri conosciuti, come quello manzoniano a Lecco, e altri meno noti che puoi scovare online.


Su www.trakkingscuola.org ci sono i dettagli delle camminate con lunghezza, difficoltà ed equipaggiamento. Prima di partire, leggi qualcosa sull’autore, ti emozionerai nel vedere dal vivo quello che hai scoperto tra le pagine dei libri.

Il sentiero de “Il partigiano Johnny” nelle Langhe del Piemonte è un buon esempio. Sulle Dolomiti le guide del trekking sono gli scrittori: dal 5 al 7 Luglio, Alessandro Baricco conduce ai rifugi delle Pale di San Martino; il 25 Luglio Stefano Benni legge Poe sullo sfondo di Arte Sella, il museo a cielo aperto della Valsugana.

Gli accompagnatori di Walden viaggi a piedi, invece, invitano a scrivere poesie dal 9 al 15 Agosto nella Valle dello Scesta, in Toscana, e dal 14 al 22 Settembre sull’isola di Karpatos, in Grecia (tel: 0559166690).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*