Idee per una maschera di carnevale

Guide

Idee per una maschera di carnevale

Le maschere di carnevale sono popolari da moltissimi anni: impazzano il giorno di martedi grasso alle feste e balli in maschera, da sole o come complemento al costume. Le maschere più raffinate sono realizzate con la tecnica della cartapesta, la tradizionale tecnica utilizzata per le maschere veneziane. Inoltre, ci sono due tipi di maschere — quelle che si tengono tramite un’astina e quelle che sono legate intorno alla testa con un nastro.

Maschere solo occhi

Si limitano a coprire il contorno degli occhi, partendo dalla fronte fino a dove cominciano le guance. Questa tipologia è ideale per un maschio che si voglia travestire ad esempio da Don Giovanni o Zorro o per le donne che vogliono assumere un fascino malizioso e impertinente. Possono essere tagliate in forme diverse, come a farfalla o ad occhi di gatto. Per aumentare il fascino, le maschere femminili sono bordate di pizzo, perline, piume e brillantini.

Maschere a metà viso

Sono leggermente più grandi delle maschere solo occhi perchè si estendono fino a coprire il naso e le guance, ma lasciano ancora la bocca, la mandibola e il mento scoperti.

Possono essere metà orizzontali o verticali. Una mezza maschera particolarmente suggestiva è quella bianca che va a coprire la metà verticale del volto, come il famigerato “Fantasma dell’Opera”. Inoltre, le semimaschere sono proposte a tinta unita, con brillantini, a farfalla, a gatto, in cuoio ecc.

Maschere intere

Le maschere intere coprono tutto il viso, dalla parte superiore della fronte fino al mento, lasciando come uniche aperture gli occhi, le narici e la bocca. Queste maschere servono a rendere la persona completamente irriconoscibile. Sono vendute in tinta unita o completamente dipinte, ad esempio a rappresantare il viso di un uomo, di una donna o di un diavolo. Esistono maschere della tradizione teatrale, accigliate o sorridenti. Le maschere intere generalmente non sfoggiano piume o altri decori. Tuttavia, a volte sono decorate con dei brillantini.

Maschere di animali

Consentono a chi la indossa di attingere al suo “animale interiore”. Tra le maschere di animali più popolari ci sono i gatti, le farfalle e le volpi.

Ci sono anche maschere di uccelli, scimmie, leoni, pantere, pipistrelli e tanti altri animali. Le maschere da gatto sono spesso realizzate in velluto o in pelle, mentre le maschere da volpe tendono a contenere elementi dorati o argentati.

Maschere in coppia

Queste maschere sono ideali per una coppia che partecipa insieme ad una festa in maschera. Anche se non sono del tutto identiche, sono estremamente simili nel disegno, hanno gli stessi colori e lo stesso tema. La controparte femminile di solito contiene qualche ornamento in più, come piume o brillantini, mentre la maschera maschile è in genere un po’ meno stravagante. Queste maschere aiutano anche le coppie ad identificarsi facilmente l’un l’altro in mezzo alla folla, cosa utile quando si partecipa a una mascherata molto affollata…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...