Identificare la depressione - Notizie.it
Identificare la depressione
Salute

Identificare la depressione

 

Nel 2007, lo psichiatra australiano del British Medical Journal, Gordon Parker, ha dichiarato che anche una “normale tristezza” può essere classificata come depressione. La depressione può seriamente causare difficoltà nell’individuo per questo motivo è bene informarsi sulle cause e su come curarla.

Che cos’è la depressione?

E’ una condizione clinica che causa uno stato d’animo basso, descritta generalmente come una nuvola che incombe su chi ne è affetto. E’ chiamata patologia dell’umore o disturbo dell’umore e causa difficoltà nell’individuo a rapportarsi con se stesso e con l’esterno, causando ipersonnia o insonnia, disturbi dell’appetito debolezza immotivata.

Quali sono le cause?

Sono poco chiare le cause che portano alla depressione, tuttavia è un dato certo che questa patologia si legata a fattori psicologici, genetici e ambientali. A livello genetico esiste una consistente percentuale di ereditabilità dei disturbi depressivi, soprattutto quando la patologia riguarda i bambini. Le esperienze di vita negative (lutti, licenziamenti, malattie gravi…) sono un fattore a rischio che portano l’individuo verso la patologia depressiva.

Per quanto riguarda i fattori psicologici sappiamo che alcuni neurotrasmettitori sono alla base della depressione. Eventi stressanti, soprattutto se prolungati, sono in grado di ridurre il tasso di alcuni neurotrasmettitori come la serotonina e la noradrenalina, la prima responsabile della regolazione dell’umore, la seconda, detta ormone dello stress, coinvolge parti delcervello dove risiedono i controlli dell’attenzione e delle reazioni.

Quali sono i sintomi?

Insonnia e ipernonnia sono due dei fattori contraddittori dei soggetti depressi. Perdita di peso o al contrario eccessivo peso sono altri fattori. Irrequietezza, perdita di energie, poca concentrazione ogni giorno o per la maggior parte del giorno; sensi di colpa, sentimenti di inadeguatezza, difficoltà nel prendere decisioni; pensieri di morte ricorrenti e intenzioni suicide.Il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorder identifica questi come i criteri base per stabilire i sintomi della patologia, insieme a una serie di questionari da far compilare ai soggetti in causa.

Uno studio condotto dall’ Università di Auckland, ha identificato due domande che più delle altre aiutano il medico ad identificare i sintomi della patologia: 1.”Durante lo scorso mese, ti sei sentito spesso infastidito a causa del tuo umore basso e ti sei sentito senza speranza? 2.Durante lo scorso mese, hai mai sentito poco interesse o poco piacere nel fare le cose?” Una terza domanda decisiva per stabilire una condizione di depressione è la seguente: ” Ti senti di aver bisogno di un aiuto e non sai il perchè?” .

Le risposte positive a queste domande sono sintomo di un problema che non può essere cancellato da solo, ma che ha bisogno di un supporto del medico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

fumo
Salute

Come rimuovere l’odore del fumo dai capelli

di Notizie

Il fumo danneggia la saluta sia dei fumatori sia di chi sta a contatto con loro. Inoltre i capelli dei fumatori sono più fragili e spenti rispetto a quelli dei non fumatori e l’odore sgradevole del fumo sui capelli è fastidioso. Con alcuni piccoli accorgimenti è però possibile rimuoverlo.