Il battistero di S Giovanni

Storia

Il battistero di S Giovanni

Eretto da Costantino nel VI sec sui resti di una villa romana e di un edificio termale del II secolo, presenta pianta ottagonale, con copertura a cupola, sorretta da due ordini di colonne. Fu modificato da Sisto III che aggiunse l’atrio a forcipe , e da papa Laro e Giovanni IV che aggiunsero le campanelle. Dopo la sostituzione della cupola originaria, nel 1540, con il tiburio, venne restaurato nel XVII secolo da Domenico Castelli e da Francesco Borromini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche