Il Bologna tra Crespo e Balotelli

Calcio

Il Bologna tra Crespo e Balotelli

Le voci di mercato intorno al Bologna si sono un po’ attenuate nelle ultime settimane. L’arrivo di Mihajlovic ha portato nuovo entusiasmo alla squadra neopromossa. Nonostante ciò, i risultati stentano ad arrivare. E’ vero, l’interminabile serie di pareggi non possono essere letti solo come risultati negativi, però è anche vero che per salvarsi quest’anno serve qualcosa di più (specialmente contro le dirette concorrenti).

Il buon momento di Di Vaio, che sembra tornato quello di Parma, ha trasformato le voci intorno ad un possibile arrivo di una nuova punta da urla a sussurri. Il problema, però, rimane: Bernacci ed Adailton non si sono dimostrati per ora all’altezza del compito. Di Vaio, che non è più un giovanotto, non può da solo reggere il peso dell’intero reparto per tutta la stagione.

E’ impensabile, dunque, che il Bologna non “peschi” nel mercato di Gennaio e, il rapporto tra il nuovo allenatore (sponda Mancini) con alcuni giocatori dell’Inter, potrebbe giocare un ruolo determinante.

In pole potition, dunque, le due punte neroazzurre che hanno giocato meno in questi primi mesi di campionato: Balotelli e Crespo. Il primo non convince Mourinho (che la scorsa settimana lo ha “spedito” nella squadra primavera) mentre il secondo non trova spazio nel ruolo di centravanti, regno incontrastato di Ibra dalle parti di Appiano Gentile.

Insomma, quale piazza migliore per questi due giocatori per rilanciarsi (Crespo) o lanciarsi definitivamente (Balotelli) se non la squadra guidata da colui che da vice allenatore all’inter li aveva tanto apprezzati? Fu proprio il duo Mancio-Sinisa, bisogna ricordare, a lanciare in prima squadra Balottelli. Crespo, invece, era considerato un “senatore”. Tutti indizi che portano in una sola direzione: Bologna si prepari ad accogliere un nuovo campione, ma basterà per la salvezza?.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...