Il Cagliari pareggia 3-3 col Napoli in una partita vietata ai deboli di cuore COMMENTA  

Il Cagliari pareggia 3-3 col Napoli in una partita vietata ai deboli di cuore COMMENTA  

Una partita incredibile, come ormai c’è da aspettarsi contro il Napoli, che ha rivelato due facce del Cagliari: la prima, irriconoscibile, che ha permesso agli ospiti di passare in vantaggio e raddoppiare senza alcuna visibile reazione da parte dei rossoblu, nemmeno dopo la sicura strigliata di Allegri negli spogliatoi durante l’intervallo.

La seconda, inaspettata e oramai insperata, partita da un guizzo del più improbabile dei 22 in campo, quel Larrivey che ha lasciato tutti basiti al suo ingresso in campo al posto di Nenè, e che ha poi infilato De Sanctis iniziando la frenetica rimonta.

Grazie a Matri e a Jeda (a segno a pochi secondi dal suo ingresso in campo) il Cagliari ha prima raggiunto, e poi addirittura superato il Napoli di Mazzarri.

…continua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*