Il calcio nella malattia di Alzheimer COMMENTA  

Il calcio nella malattia di Alzheimer COMMENTA  

Il morbo di Alzheimer provoca cambiamenti significativi nel cervello che si traducono in una serie di sintomi tra cui la perdita di memoria, confusione, cambiamenti di personalità e allucinazioni. La ricerca indica che la produzione anormale di calcio possa influenzare lo sviluppo di questa condizione.

Il calcio e la salute del cervello
La regolazione corretta della quantità di calcio nelle cellule del cervello svolge un ruolo fondamentale per la salute del cervello, secondo il dottor J. Kevin Foskett della University of Pennsylvania. Questo processo dipende dalla corretta comunicazione tra le diverse aree del cervello.


Geni
La ricerca condotta da Foskett e molti altri ha scoperto un gene, in particolare, che ha influenzato lo sviluppo di segnalazione di calcio anormale e la malattia stessa. Avere una copia di questo gene aumenta il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer del 44 per cento.


Beta-amiloide
Questa produzione anomala di calcio gioca un ruolo nella formazione di placche beta-amiloidi. L’accumulo di questa proteina tossica provoca il morbo di Alzheimer.

L'articolo prosegue subito dopo


Implicazioni
Questa ricerca ha messo in luce nuovi fattori di rischio e la genetica coinvolti nello sviluppo della malattia di Alzheimer. Questo può portare a terapie mirate per affrontare l’anomalia genetica e la produzione impropria di calcio.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*