Il calcio non può stare senza gli odiosi COMMENTA  

Il calcio non può stare senza gli odiosi COMMENTA  

 

Un brutto fenomeno del calcio è l’odio. Dovrebbero essere i professionisti a dare il buon esempio, invece ce ne sono tanti che per indole, carattere oppure semplicemente rabbia regressa si comportano come bambini e scatenano gli stadi incitandoli alla violenza.

Non è possibile attuare il fair-play incondizionatamente? Beh, pensa allora a tutte quelle persone che hanno pagato un biglietto e invece di vedere una partita si beccano te, calciatore odioso, che fai male a qualcuno o semplicemente ti comporti male dando il cattivo esempio, che so, pure a un bambino di dieci anni che ti idolatra.

Leggi anche

About Andrea Paolucci 2643 Articoli
Andrea Paolucci è l'autore di WUH! - Gorilla Sapiens Edizioni http://www.gorillasapiensedizioni.com/libri/wuh
Contact:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*