Il cammino della giovanile nerazzurra - Notizie.it

Il cammino della giovanile nerazzurra

Inter

Il cammino della giovanile nerazzurra

La giovanile nerazzurra orfana del suo allenatore Stramaccioni, chiamato agli onori della 1° squadra ha oggi affrontato a Foligno i pari età del Palermo nei ¼ di finale, partita unica, del torneo primavera.

I ragazzi, allenati ora da mr. Bernazzani, già campioni del torneo Next Gen Serie, che rappresenta una specie di Champions primavera, si sono aggiudicati l’incontro per due reti a zero.

Questi i tabellini della partita:

Inter (4-3-2-1): Di Gennaro; Bandini, Spendlhofer, Kysela, Mbaye; Romanò, Duncan, Crisetig; Bessa (33′ st Benassi), Longo (40′ st Alborno); Livaja. Panchina: 21 Cincilla, 24 Pasa, 20 Candido, 22 Forte, 7 Terrani.

Palermo (4-3-3): Micai; Caputo, Prestia, Kosnic, Di Chiara; Vassallo, Barberis, Sanseverino (37′ st Verdun); Bollino, Malele (25′ st De Vita), Jara Martinez (1′ st Patania). Panchina: 9 Zerbo, 13 Cerniglia, 17 Aquino Inchausti, 19 Rojas Peralta.

Arbitro: Martinelli di Roma.

Marcatori: 48′ pt e 35′ st Mbaye. Espulsi: 48′ pt Micai (P), 43′ st Livaja (I).

Ammoniti: Mbaye, Prestia (P), Barberis (P), Di Chiara (P).

Mattatore della partita il giovane giocatore Ibrahima Mbaye, classe 1993, giocatore che qualche settimana fa ha vinto il titolo nazionale Juniores; nella gara odierna il ragazzo ha segnato le due reti che hanno permesso di battere i rosanero.

L’Inter dovrà rigiocare mercoledì contro la vincente di Milan e Juventus.

Da segnalare, l’espulsione nel finale di Livaja che si lascia condizionare dalle provocazioni di Vassallo e dice qualcosa di troppo all’arbitro.

Bernazzani, che aveva già chiamato la sostituzione, non potrà quindi contare sull’attaccante per la semifinale.

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.