Il cancro è in aumento del 75% entro il 2030 COMMENTA  

Il cancro è in aumento del 75% entro il 2030 COMMENTA  

Il 75% della popolazione soffrirà di cancro entro  il 2030. Previsti  aumenti particolarmente forti nei paesi poveri.

Un aumento dei casi di cancro legati alla cattiva alimentazione, alla mancanza di esercizio fisico e altre cattive abitudini associate con la ricchezza e collegate a malattie come il cancro al seno, prostata e colon-retto, ha aggiunto.


“Il cancro è già la principale causa di morte in molti paesi ed è destinato a diventare una delle principali cause di  mortalità nei prossimi decenni, in ogni regione del mondo”, dichiara Freddie Bray della sezione cancro IARC .

I paesi più ricchi come la Gran Bretagna, l’Australia, la Russia e il Brasile hanno avuto il maggior numero di tumori associati al fumo – come il cancro ai polmoni, e con l’obesità e la dieta. Si prevede un incremento del 78% nel numero dei casi di cancro entro il 2030.


Casi nelle regioni meno sviluppate ci si aspettava di vedere un aumento del 93% rispetto allo stesso periodo. Questa il risultato di uno studio pubblicato  sulla rivista Lancet Oncology.


I paesi devono tener conto delle specifiche sfide che dovranno affrontare e dare la priorità interventi mirati, sottolineando la necessità di misure di prevenzione, sistemi di individuazione precoce e programmi di trattamento efficaci.

Leggi anche

Curare la sinusite con le erbe
Salute

Curare la sinusite con le erbe

Curare la sinusite è importante perché non degeneri. E' bene intervenire subito con farmaci, ma si può ridurre i sintomi con metodi naturali La prevenzione è fondamentale. Curare la sinusite con erbe officinali è più Leggi tutto
About Chiara Cichero 1111 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*