Il caso Corona: ma perchè….. esiste un caso Corona? COMMENTA  

Il caso Corona: ma perchè….. esiste un caso Corona? COMMENTA  

 

Fabrizio Corona condannato a cinque anni di reclusione: lo sapevate?  

Tutte le reti televisive ne parlano, sentiamo di lui al telegiornale al programma del primo pomeriggio allo speciale delle 21:00. Ogni quotiadiano ed ogni rivista lo stampano se non in prima pagina poco ci manca. Inutile quindi dibattere su quale sia la colpa e su quale sia la pena più o meno giusta da infliggergli, perchè ne sarete a conoscenza ormai tutti quanti.   

La domanda è….ma esiste davvero questo caso Corona? Chi è questo signore e cosa ha mai fatto per alzare tutto questo clamore?

 

Credo di poter parlare a nome di tanti dicendo che ci sono fatti e persone ben più gravi di cui dibattere. Certo le sue azioni sono lontane dalla correttezza…..ma ci sono in giro, liberi di passeggiare tra le nostre strade, innumerevoli assassini, pedofili, strozzini, persone che hanno compiuto le più crudeli azioni eppure libere. Libere perchè la giustizia non ha fatto il suo lavoro, perchè qualcuno la mattina non è andato a lavorare con la serieta e la responsabilità del suo ruolo dimenticandosi cosi di depositare un atto, perchè ci sono tempi di attesa nella nostra giustizia troppo lunghi così da portar a termine interi processi ancor prima che questi inizino. Insomma per le più svariate motivazioni sempre più spesso assistiamo a delle indescrivibili ingiustizie senza far polemica, e davanti al ‘ caso Corona’  siamo tutti pronti ad alzare la voce e puntare il dito contro.

In quanto scrittrice imparziale non è compito mio giudicare se la pena decisa dai giudici sia più o meno giusta ma non posso non affermare che prima di condannare Fabrizio Corona a cinque anni di carcere si dovrebbero  riguardare tante non- pene come il caso del ragazzo che ha ucciso 8 ciclisti e si trova agli arresti domiciliari, uomini violenti o pedofili che si trovano a piede libero per ‘ buona condotta’, assassini liberi perche giudicati ‘ incapaci di intendere e di volere…..cari lettori credo non ci siano parole per descrivere questo paradosso.

La giustizia è sempre giustizia, anche se è fatta sempre in ritardo e, alla fine, è fatta solo per sbaglio.   (George Bernard Shaw)

Siete daccordo?

Valentina Di Leo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*