Il Catania ritarda l’iscrizione al campionato di serie B, ora rischia di tornare fra i dilettanti

Calcio

Il Catania ritarda l’iscrizione al campionato di serie B, ora rischia di tornare fra i dilettanti

Il Calcio Catania adesso rischia davvero di dire addio al calcio professionistico. Ieri è scaduto il termine per regolarizzare l’iscrizione al campionato di serie B, e il sodalizio etneo non ha espletato le pratiche previste dai regolamenti per completare l’iter di iscrizione. Potrà farlo, ma rischierà comunque una penalizzazione in classifica, entro metà luglio, ma qualora i termini scadessero infruttuosamente il Catania verrebbe escluso dai campionati professionistici e sarebbe costretto a ripartire dalla serie D.

Il terremoto recente che ha sconvolto i vertici del Catania, implicato a pieno titolo nell’inchiesta “I treni del gol” che ha portato agli arresti domiciliari i massimi esponenti della dirigenza rossazzurra, ha di fatto comportato uno stravolgimento nella gestione amministrativa della stessa società.

Pulvirenti si sarebbe dimesso dall’incarico consegnando qualche giorno fa alla questura etnea la licenza per lo svolgimento delle gare interne al Massimino, e adesso anche l’iscrizione ai campionati sembra essere in alto mare.

I tifosi etnei, dal canto loro, chiedono chiarezza sul futuro societario. Urgono risposte imminenti per evitare al Catania l’onta di tornare a giocare fra i dilettanti, sparendo dal calcio che conta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...