Il Comune di Palermo uccide la musica dal vivo - Notizie.it
Il Comune di Palermo uccide la musica dal vivo
News

Il Comune di Palermo uccide la musica dal vivo

Il problema è noto da tempo ma ultimamente sta raggiungendo livelli preoccupanti. La situazione musicale a Palermo langue, i locali vengono chiusi per disturbo della quiete pubblica, le band non vengono pagate e l’intrattenimento musicale viene reso impossibile dalle ferree regole del Comune.saf Anche le serate del karaoke, a rigor di legge, dovrebbero essere fatte con un microfono fatto girare ai tavoli, sperando che gli agenti della municipale non decidano di farti chiudere l’attività e farti pagare una multa stellare.
Per mettersi in regola occorre una precisa licenza, consegnata in tutta Italia tramite apposita richiesta, ma non a Palermo. Se non sei un imprenditore che conosce qualcuno negli uffici che contano, che non è pronto a pagare le bustarelle sotto-banco o metterti in società uno dei notabili uomini d’onore della tua zona, nel tuo locale non puoi fare intrattenimento. Uno dei casi emblematici è quello del Pinkish, uno dei pochi locali a Palermo che offriva a tutte le band palermitane di suonare dal vivo, tenendo i volumi a livelli ragionevoli fino alla mezzanotte.

La novità di questo locale, cosa che sembrerà strana al resto dei musicisti italiani, era la possibilità di avere sempre un piccolo pagamento per la performance fatta. Sembra strano, ma i locali ed i gestori in grado di dare questa opportunità alle band che si esibiscono a Palermo si possono contare sulle dita di una mano. Ma l’incubo per chi vuole far suonare musica dal vivo è dietro l’angolo. Basta una segnalazione di un cittadino qualsiasi e la polizia municipale segnala il tuo locale nella black list dei locali da tenere sott’occhio. Si parla tanto di far emergere l’evasione fiscale, ma per suonare e offrire del divertimento a Palermo devi farlo in maniera clandestina. Il Comune ha altro di cui occuparsi e a Palermo, purtroppo ,non c’è modo di cambiare musica.

15 Commenti su Il Comune di Palermo uccide la musica dal vivo

  1. è una vergogna! Per primi i cittadini dovrebbero cambiare mentalità, è inammissibile che ci si lamenti per un rumore minimo ed assolutamente sopportabile, contenuto perfettamente nei limiti e negli orari consentiti dalla legge… lasciate lavorare in pace la gente BUFFONI!!!

  2. è una vergogna! Per primi i cittadini dovrebbero cambiare mentalità, è inammissibile che ci si lamenti per un rumore minimo ed assolutamente sopportabile, contenuto perfettamente nei limiti e negli orari consentiti dalla legge… lasciate lavorare in pace la gente BUFFONI!!!

  3. è una vergogna! Per primi i cittadini dovrebbero cambiare mentalità, è inammissibile che ci si lamenti per un rumore minimo ed assolutamente sopportabile, contenuto perfettamente nei limiti e negli orari consentiti dalla legge… lasciate lavorare in pace la gente BUFFONI!!!

  4. è una vergogna! Per primi i cittadini dovrebbero cambiare mentalità, è inammissibile che ci si lamenti per un rumore minimo ed assolutamente sopportabile, contenuto perfettamente nei limiti e negli orari consentiti dalla legge… lasciate lavorare in pace la gente BUFFONI!!!

  5. è una vergogna! Per primi i cittadini dovrebbero cambiare mentalità, è inammissibile che ci si lamenti per un rumore minimo ed assolutamente sopportabile, contenuto perfettamente nei limiti e negli orari consentiti dalla legge… lasciate lavorare in pace la gente BUFFONI!!!

  6. PalermoDance MusicaSpettacoli Eventi Serate Palermo Eventi Live Sicilia e tutti i musicisti palermitani, che ne pensate?

  7. Poi quando la sera ci sono quattro cose inutili che mettono musica a tutto volume fino alle 2 di notte e io il giorno dopo devo andare a scuola non si lamenta nessuno.

  8. è deplorevole, non solo manca la cultura, ma manca la voglia di fare cultura da parte delle istituzioni comunali, è inaccettabile che posso solo esibirmi nei paesi in provincia, mentre in città non solo max 3 elementi, ma anche senza autorizzazione. Sono convinto che Vogliono che vada così, perchè la cultura artistica apre la mente alle persone, mentre vogliono che restiamo chiusi, lo dimostrano i tagli alla musica, al cinema, teatro e sopratutto scuola. Caro Senatore Giovanardi non di solo pane vive l'uomo!!!

  9. è deplorevole, non solo manca la cultura, ma manca la voglia di fare cultura da parte delle istituzioni comunali, è inaccettabile che posso solo esibirmi nei paesi in provincia, mentre in città non solo max 3 elementi, ma anche senza autorizzazione. Sono convinto che Vogliono che vada così, perchè la cultura artistica apre la mente alle persone, mentre vogliono che restiamo chiusi, lo dimostrano i tagli alla musica, al cinema, teatro e sopratutto scuola. Caro Senatore Giovanardi non di solo pane vive l'uomo!!!

  10. La gente che la mattina presto deve alzarsi per andare a lavorare, oppure ha malati in casa, o bambini da mandare a scuola, ha bisogno di dormire, la notte. La musica dal vivo, è corretto e rispettoso nei confronti della cittadinanza, che si organizzi fuori dai centri densamente popolati. Tipo al Malaluna.

1 Trackback & Pingback

  1. Il Comune di Palermo uccide la musica dal vivo - Allnewz.it | Allnewz.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Francesco Quartararo 665 Articoli
Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.