Il consumo di cannabis ‘raddoppia il rischio di psicosi per gli adolescenti’

Wellness

Il consumo di cannabis ‘raddoppia il rischio di psicosi per gli adolescenti’

I giovani che fanno uso di cannabis stanno raddoppiando il rischio di sviluppare sintomi psicotici, avvertono gli esperti.
E problemi di salute mentale persistono tra coloro che continuano ad usarlo rispetto a chi si ferma, secondo una ricerca condotta da un team internazionale di scienziati.
Il loro studio si aggiunge alla crescente evidenza che fumare marijuana può provocare malattie psicotiche come la schizofrenia esaminata nei giovani vulnerabili.

La ricerca mostra anche un collegamento con la psicosi in una fase molto precoce del consumo tra i giovani che non hanno mai accusato sintomi in precedenza. Essi comprendono le idee paranoidi, allucinazioni, sentire voci o comportamenti bizzarri.
Lo studio, da una squadra dalla Germania, Paesi Bassi e l’Institute of Psychiatry di Londra, si è concentrata su più di 1.900 volontari di età compresa tra 14 a 24, che vivono in Germania.

Il gruppo ha concluso: ‘L’uso di cannabis precede la comparsa dei sintomi psicotici in individui con nessuna storia.’
La Cannabis può anche aumentare il rischio di danni durevoli per la salute mentale, rendendo tali sintomi persistenti con l’uso continuato.

Il mese scorso, i ricercatori australiani hanno scoperto che l’inizio del consumo di cannabis accelera la vera e propria malattia mentale quasi tre anni prima nelle persone a rischio.

Robin Murray, professore di ricerca psichiatrica presso l’Istituto di Psichiatria, ha detto del più recente studio: “E ‘uno dei dieci studi prospettici che puntano tutti nella stessa direzione.
In breve, aggiunge un ulteriore mattone al muro di prove che dimostrano che l’uso di cannabis è una concausa tradizionale di psicosi come la schizofrenia.
‘Essa aggiunge nuove informazioni, mostrando che si tratta di persone che mostrano sintomi psicotici entro pochi anni dall’inizio del consumo di cannabis che sono particolarmente a rischio di sviluppare sintomi psicotici persistenti se continuano nel loro uso’.
Precedenti ricerche hanno dimostrato che un quarto della popolazione ha una predisposizione genetica che li rende dieci volte più probabilità di sviluppare schizofrenia e altre psicosi.

Gli esperti avvertono che chiunque ha preesistenti problemi di salute mentale o una storia familiare è a rischio aumentato di malattia mentale se usa cannabis.

In un commento sul BMJ, il professor Wayne Hall, presso l’Università di Queensland, e il professor Louisa Degenhardt, presso l’Istituto Burnet di Melbourne, dicono che il collegamento è biologicamente plausibile e più informazione dovrebbe essere data ai giovani sui rischi.
‘Il caso è rafforzato dalla prova che l’uso regolare di cannabis durante l’adolescenza predice i risultati scolastici più poveri, aumento del rischio di usare altre droghe illecite, aumentato rischio di depressione e di relazioni sociali più povere in età adulta “, hanno aggiunto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche