Il contratto di ferro…

Motori

Il contratto di ferro…

Molti appassionati si sono chiesti come mai Melandri non abbia accettato di correre con Aprilia l’anno prossimo. Anche se il compagno di squadra sarebbe stato tutt’altro che facile da gestire, un certo Max Biaggi, Macio ha dato prova di saper reggere benissimo alla pressione e al confronto con il 5 volte ridato. La moto e il team inoltre hanno dato prova in passato di poter putare al bersaglio grosso. Bene sembra sia stato lo stesso Melandri a confessare le motiviazioni del suo macato accordo con Aprilia. Pare che il contratto che lega il romano alla casa di Noale vieti la presenza di un’altro pilota italiano al fianco di Max. Se si parlasse di un pilota qualsiasi, questa notizia, sembrerebbe davvero assurda ma trattando si di Biaggi potrebbe esserci qualcosa di vero. Ai tempi dell’Aprilia 250 infatti chiese ed ottenne di essere l’unico pilota ufficiale in sella alla plurititolata RSV 250.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Andrea Rei 48 Articoli
I campioni non si fanno nelle palestre. I campioni si fanno con qualcosa che hanno nel loro profondo: un desiderio, un sogno, una visione. Devono avere l'abilità e la volontà. Ma la volontà deve essere più forte dell'abilità.
Contact: