Il disagio della libertà di Corrado Augias

Milano

Il disagio della libertà di Corrado Augias

In novant’anni di storia, dal 1922 al 2011, abbiamo avuto il Ventennio fascista e il quasi-ventennio berlusconiano: per poco meno di metà della nostra vicenda nazionale abbiamo scelto di farci governare da uomini con una evidente, e dichiarata, vocazione autoritaria.Perché? Una risposta possibile è che siamo un popolo incline all’arbitrio, ma nemico della libertà.

Vantiamo record di evasione fiscale, abusi edilizi, scempi ambientali. Ma anche di compravendita di voti, qualunquismo: in poche parole una tendenza ad abdicare alle libertà civili su cui molti si sono interrogati.

Da Leopardi a Carducci fino a Gramsci che lamentava un individualismo pronto a confluire nelle “cricche, le camorre, le mafie, sia popolari sia legate alle classi alte”. Per arrivare a Dante con la sua invettiva “Ahi serva Italia, di dolore ostello!”.

Questo libro, un’indagine colta e curiosa su una pericolosa debolezza del nostro carattere, è anche un appello a ritrovare il senso alto della politica e della condivisione di un destino.

La libertà, intesa come il rispetto e la cura dei diritti di tutti, non è un’utopia da sognare ma un traguardo verso cui tendere.

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento Corrado Augias incontrerà i lettori presso la Libreria Feltrinelli, piazza Piemonte 2, il 18 febbraio alle ore 16,30.

Per info: 02.433541

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche