Il femminicidio nel mondo COMMENTA  

Il femminicidio nel mondo COMMENTA  

Circa 66.000 donne e ragazze vengono violentemente uccise ogni anno. Questa cifra rappresenta circa il 17 per cento o quasi un quinto di tutte le vittime di omicidio (396.000 morti), per un anno medio.

Più della metà dei 25 paesi con tassi elevati e molto elevati di femminicidio (almeno 3 femminicidi per 100.000 popolazione femminile) sono nelle Americhe: 4 nei Caraibi, 4 in
America Centrale, e 6 in Sud America.

Le regioni con i più alti livelli di femminicidio in gran parte corrispondono alle regioni con alti tassi complessivi di violenza letale. Anzi, quattro su cinque regioni con i tassi di omicidi più alti in cima alla classifica del femminicidio, vale a dire in ordine decrescente-meridionale sono Africa, Sud America, Caraibi eAmerica Centrale.

Nel frattempo, i tassi di femminicidio in Europa orientale e la Federazione russa appaiono sproporzionatamente elevato rispetto agli omicidi in generale. A Ciudad Juarez, in Messico, per esempio, il tasso di femminicidio nel 2009 è stato 19,1 per
100.000 della popolazione femminile, mentre il tasso medio del femminicidio è stato di 2,5 per 100.000 nel
2004-09.

L'articolo prosegue subito dopo

Allo stesso modo, il Brasile registra un tasso di 4,3 femminicidi su ogni 100.000 donne, ancora
lo stato di Espiritu Santo registra il 10,9 per 100.000 nel 2008. Le impostazioni con tassi particolarmente elevati femminicidio mostrano anche elevati livelli di tolleranza della violenza contro le donne, inoltre, i loro sistemi di giustizia penale tendono ad essere inefficienti e mancano le risorse, o politica per indagare a fondo e perseguire i casi di femminicidio

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*