Il genio Dumas incontra l’estetica COMMENTA  

Il genio Dumas incontra l’estetica COMMENTA  

Genio e sregolatezza sono da sempre i fattori tipici che caratterizzano i personaggi del mondo dell’arte, della musica e della letteratura e Marlene Dumas non è certamente estranea a tale definizione.


L’artista nata a Cittò Del Capo e considerata l’esponente di rilievo di tutto il panorama contemporaneo, presenterà una sua mostra personale promossa ed organizzata dalla “Fondazione Stelline” nella figura di Giorgio Verzotti che sarà aperta dal 13 Marzo al 17 Giugno 2012.


La peculiarità dei quadri di Dumas, dall’impronta decisamente trasgressiva , tende a risaltare i temi provocatori dedicati alla violenza, religione, sessualità, scatenando accesissime polemiche soprattutto per i contenuti di tipo pedopornografico a cui l’artista si ispira e che hanno un impatto molto forte.


Certo queste tematiche affrontate con disinvoltura da Marlene Dumas, non saranno certamente dei valori o stili di vita ideali, ma consentono, specie in chi li guarda con attenzione, di evadere fuori dagli schemi e in assoluta libertà. sfidando il cosidetto “conformismo borghese”.

Ci saranno inoltre dipinti ispirati alla figura di Cristo crocifisso e al rapporto tra padre e figlio, mentre le opere inedite sono ispirate alla figura delle medri coi loro figli che da esse sono generati.

L'articolo prosegue subito dopo


E’ importante notare che al di là della contestazione legata agli argomenti trattati, nelle opere della Dumas emerge sempre la passione per la dialettica, in un rapporto tra “fisica e metafisica”.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*